matteo ferrari motoe

Matteo Ferrari lancia la sfida: “Facciamo una gara MotoE virtuale!”

Matteo Ferrari trascorre la quarantena in famiglia, dedicandosi a varie attività. E manda un messaggio: "Dobbiamo mantenere la calma ed avere fiducia."

9 aprile 2020 - 8:00

Il 2019 è stato un anno trionfale per Matteo Ferrari, diventato il primo campione della nuova categoria MotoE. Quest’anno è senza dubbio l’uomo da battere, almeno quando partirà la stagione. Già nei test però ha mostrato la determinazione a confermare quanto fatto nell’annata precedente. Nel frattempo rimane a casa con la famiglia, dividendosi tra cucina, allenamenti, libri e vecchie gare. Lancia anche una proposta: una gara MotoE virtuale.

“Le mie giornate sono cambiate molto” ha raccontato Matteo Ferrari in una chiacchierata social con Energica. “Sono fermo a casa, ma il lato positivo è che posso passare tanto tempo con la mia famiglia.” Oltre a mantenersi impegnato in vari modi. “Mi sto allenando molto, leggo anche tanti libri, guardo varie gare, comprese quelle MotoE dell’anno scorso. In questi giorni mi sto dedicando parecchio anche alla cucina, per me è una bella sfida.”

C’è tempo poi per ripensare alla prima stagione MotoE. “Il 2019 è stato un anno incredibile” ha detto Ferrari. “Ho vinto un titolo, il primo di questa nuova categoria.” Ma soprattutto “Ho lasciato la mia ‘zona di comfort’. Fino a quel momento avevo guidato solo moto ‘tradizionali’, invece mi sono cimentato in qualcosa di nuovo. Mi sono adattato a questa novità e ne sono fiero, anche perché Energica rappresenta un sogno italiano.”

Un titolo arrivato grazie ad una diversa gestione in gara. “Quando ci sono pochi round è molto importante arrivare al traguardo. Ogni gara è una storia a sé e bisogna capire qual è il proprio limite. Chiaro che poi ti aiuta molto avere tutto sotto controllo, ma non è facile riuscirci, soprattutto se hai una nuova moto.” Ma ci sono anche vari passi avanti: “Ho sempre avuto difficoltà in qualifica e nei primi giri in gara. In MotoE sto migliorando molto.”

Non manca un messaggio motivazionale. “Stiamo attraversando un momento molto difficile, ma dobbiamo mantenere la calma ed avere fiducia. È frustrante in certi momenti, ma passerà presto. In Italia abbiamo fatto tutto nel modo giusto, dobbiamo solo continuare a rispettare le regole ed essere positivi. Soprattutto dobbiamo restare a casa: ci sono tante persone impegnate in ospedale e così sicuramente diamo loro una mano.”

In questo momento di stop, Matteo Ferrari chiede poi una sfida: “Sarebbe bello fare una gara MotoE virtuale con tutti i piloti della categoria! Ho visto quella della MotoGP al Mugello, è stata davvero divertente. Perché non possiamo farla anche noi?”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp

MotoGP: rivisti i motori per pilota, cancellati i test Moto2 e Moto3

motogp

MotoGP, la ripartenza: quando arriva l’OK dal governo spagnolo?

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Deciderò la prossima settimana”