paul smart ducati

Lutto: addio a Paul Smart, eroe Ducati nella 200 Miglia di Imola 1972

L'ex pilota Paul Smart ha perso la vita in un incidente stradale che gli è stato fatale. Personaggio molto stimato, aveva 78 anni.

28 ottobre 2021 - 11:36

Dalla Gran Bretagna è arrivata la notizia di un incidente stradale fatale per un ex pilota del Motomondiale. Parliamo di Paul Smart, 78enne originario di Eynsford, che nella giornata di mercoledì ha perso la vita in sella alla sua moto in seguito ad una collisione. La polizia sta indagando per chiarire le dinamiche di quanto accaduto. Pilota e personaggio molto apprezzato, il suo nome è ricordato soprattutto per quanto ottenuto con il marchio Ducati, ovvero la storica vittoria nella prima edizione della 200 Miglia di Imola del ’72. Un risultato indimenticabile, che la casa italiana ha celebrato anche con la Ducati Paul Smart, un tributo appunto a quello strepitoso successo.

Lascia la moglie Maggie (Sheene, sorella del mitico Barry), assieme ai figli Scott (anche lui pilota professionista) e Paula. La sua breve avventura mondiale inizia nel 1968 nella categoria Lightweight TT del Tourist Trophy. In tutto disputerà 23 gare dal ’68 al 1974, divise tra 250cc, 350cc e 500cc e con diversi marchi, ovvero Yamaha, Norton, Seeley, Ducati (con cui è anche 4° al GP delle Nazioni 500cc nel ’72), Suzuki. Nel corso degli anni mette a referto sette piazzamenti sul podio nelle due classi minori. Ma lo ricordiamo in azione anche negli Stati Uniti, oltre alla Formula 750 e l’Endurance. Nel 1970 in particolare trionfa al Bol D’Or su Triumph assieme al connazionale Tom Dickie. Nel 1978 il ritiro dall’attività agonistica.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Instagram-Paolo Ciabatti

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi a 'Striscia la notizia'

MotoGP, Valentino Rossi braccato da ‘Striscia’: staffilata a Marc Marquez…

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Valentino Rossi

Tavullia in subbuglio per Valentino Rossi: via striscioni e stendardi