Il dramma di Casey Stoner: “Non posso fare le cose che vorrei”

Casey Stoner ha confessato di soffrire di sindrome di stanchezza cronica. Non può svolgere una vita normale: "Costretto sul divano per diversi giorni".

3 dicembre 2019 - 13:43

Casey Stoner ha sorpreso tutti con una dichiarazione a ‘Rusty’s Garage’, podcast americano presentato dal giornalista Greg Rust. Mentre tutti pensavano all’ex campione MotoGP in dolce e spensierato ritiro, arriva una notizia che lascia attonito il mondo del motorsport. L’australiano soffre di stanchezza cronica e questo gli preclude ogni attività sportiva. Alcune settimane fa ha girato in moto per un evento Alpinestars, ma non ha potuto spingere come suo solito e nei giorni seguenti ne ha pagato le conseguenze fisiche. La situazione è leggermente migliorata con l’assunzione di nuovi farmaci, ma dopo una giornata di attività all’aperto è costretto a riposare per almeno quattro o cinque giorni in casa.

Casey Stoner ha lasciato la MotoGP alla fine del 2012 dopo due titoli mondiali. Ha proseguito la carriera da pilota a margine del paddock, prima come collaudatore Honda e poi in sella alla Ducati. Da quest’anno ha deciso di abbandonare definitivamente il mondo delle gare. Sui social spesso lo abbiamo visto sorridente mentre si dedica al golf o alla pesca. Ma dietro quel sorriso si cela una lunga sofferenza che ha svelato pubblicamente solo nelle ultime ore. “Non giro in kart da oltre un anno, non ho più la forza per farlo. Mi costerebbe una settimana sul divano. Non sono in grado di fare le cose che mi piacciono di più. È un po’ frustrante. Non faccio neppure tiro con l’arco da più di dieci mesi“.

La sindrome da stanchezza cronica si associa ad un altro problema di salute. “Ci sono anche problemi con le costole, la colonna vertebrale e i dischi intervertebrali quando vengono caricati. Questo provoca dei crampi e ci vuole una buona settimana per potermi spostare di nuovo“. L’ultima volta che è salito in sella ad una MotoGP è stato nel gennaio 2018, quando ha condotto un test con la Ducati a Sepang. Poco dopo ha subito un intervento alla spalla destra e da allora non è mai più tornato in pista. “La prima volta che sono tornato su una moto da strada da quel test di gennaio dell’anno scorso, è stato solo un paio di settimane fa. Abbiamo girato un po’ con alcuni ragazzi. Non abbiamo tirato, ma mi sono stancato abbastanza“.

Adesso Casey Stoner sta provando con una nuova cura, ma la sua condizione resta ancora precaria. In questi giorni è in vacanza in Florida e sui social condivide dei video sulla sua grande passione, la pesca. “Non posso ancora allenarmi come vorrei, uscire e fare tutte le cose. Al contrario, riposo sul divano per circa una settimana, o almeno quattro o cinque giorni, e questo rende la vita difficile anche a mia moglie“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”