lorenzo dalla porta

Lorenzo Dalla Porta, chi lo ferma più? Terza vittoria consecutiva a Sepang

Lorenzo Dalla Porta completa trionfalmente un tour asiatico in cui è diventato campione. E condivide con l'iridato MotoGP Márquez un record stagionale.

3 novembre 2019 - 18:43

La sua stagione d’oro nel Mondiale Moto3 si sta chiudendo con i migliori risultati possibili. Nel lungo tour asiatico Lorenzo Dalla Porta è diventato davvero inarrestabile: quattro gare in cui ha ottenuto un secondo posto e ben tre vittorie consecutive. Il colpo di reni che serviva per chiudere i conti già in Australia e tornare a casa con il primo titolo iridato in carriera. Il neo campione vanta anche risultati invidiabili in termini di punti, qualcosa che quest’anno abbiamo visto in MotoGP con Marc Márquez: da solo, l’alfiere Leopard ne ha più di qualsiasi altra squadra insieme. Dopo Sepang ne ha 279, a precedere il duo Snipers con 251.

In Malesia, una volta di più, la gara non è stata semplice, complice anche il gran caldo del posto. Scattato dal settimo posto in griglia, il neo campione ha perso qualche posizione e ha dovuto recuperare. Un inizio complesso, ma giro dopo giro è riuscito ad impostare il suo ritmo ed a rimontare, evitando anche un multiplo incidente tra altri piloti. Una volta tornato tra i primi, abbiamo assistito una volta di più ad una lotta serrata, finché sul finale Dalla Porta non è riuscito ad accumulare i decimi necessari per scappare. Un arrivo trionfale, un triplo successo in tre GP consecutivi, a confermare la grande competitività del pilota di Montemurlo e della sua Honda. Non facile emergere in questo modo in una categoria così combattuta come la Moto3.

“Terza vittoria consecutiva, non avrei potuto chiedere di più.” Lorenzo Dalla Porta è ormai inarrestabile: dopo il titolo non si è rilassato, ma anzi ha cercato un nuovo risultato di peso. “La moto ha funzionato perfettamente. Non so come, ma la mia squadra mi ha sempre fornito il pacchetto migliore e siamo stati imbattibili. Ringrazio il team, gli sponsor e tutti quanti per il supporto.” Non manca una dedica speciale: “Questa vittoria è per il giovane pilota scomparso sabato [Afridza Munandar, pilota Asia Talent Cup, ndr], come gesto di supporto per la sua famiglia.” 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi apre agli spagnoli? Pablo Nieto: “In VR46 serve il meglio”

MotoGP, Piero Taramasso

MotoGP, gomme Michelin nel mirino: la risposta di Piero Taramasso

di giannantonio moto2

Moto2: Riecco Di Giannantonio! “Podio da paura, stiamo tornando”