bendsneyder herrera moto2 motoe

Arm pump, sotto i ferri anche Bendsneyder (Moto2) e Herrera (MotoE)

Altri interventi per sindrome compartimentale: si aggiungono alla lista il pilota Moto2 Bo Bendsneyder e la pilota MotoE María Herrera.

6 maggio 2021 - 13:13

Sindrome compartimentale ormai sempre più comune tra i piloti del Motomondiale. Dopo Lecuona, Miller e Quartararo in MotoGP (più prossimamente Aleix Espargaró), e Marcos Ramírez in Moto2, si aggiungono alla lista anche Bo Bendsneyder e María Herrera, operati in questi giorni per risolvere appunto questo problema. L’olandese del Mandalika SAG Team e la pilota Aspar Team in MotoE non dovrebbero avere particolari difficoltà a presentarsi tra una decina di giorni a Le Mans per il prossimo evento nelle rispettive categorie.

Bo Bendsneyder si è affidato alle cure del USP Institut Universitari Dexeus per sistemare il braccio destro. Un problema comparso in maniera piuttosto importante nel corso del fine settimana Moto2 a Jerez e per il quale si è deciso di porre rimedio il più presto possibile. Per María Herrera invece i guai, anche per lei al braccio destro, andavano avanti da un paio di mesi. Dopo la nona posizione ottenuta nel primo weekend elettrico dell’anno è stata operata dallo staff del dottor Villamor del iQtra Medicina Avanzada, a Madrid.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Honda: senza vittorie monta l’ipotesi addio

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile