Andrea Migno al Ranch di Tavullia

Andrea Migno: “Che fatica dopo il Mugello, ora ripartiamo da Valencia”

Intervista esclusiva ad Andrea Migno. Dopo la vittoria sfiorata a Valencia, il pilota di Cattolica riparte con lo SKY Racing Team VR46.

6 dicembre 2019 - 22:21

Stagione 2019 di alti e bassi per Andrea Migno che ha concluso l’avventura con la KTM del team Bester Capital Dubai al 13° posto. Podio ad Austin, secondo posto a Valencia ed è da qui che bisogna ripartire. Dal prossimo anno il 23enne di Cattolica ritornerà alla base con lo Sky Racing Team VR46, con cui ha subito ripreso contatto nel test di Jerez (non ha girato a Valencia). La Moto3 2020 sarà uno snodo fondamentale per Andrea Migno che aspetta lo spiraglio giusto per il salto di classe. Dalla sua parte una squadra che saprà offrirgli il top dell’assistenza tecnica e un compagno di box, Celestino Vietti, che saprà sicuramente dargli stimoli.

La scorsa settimana ha partecipato alla 100 Km dei Campioni al Ranch di Tavullia, in coppia con Franco Morbidelli. Secondo gradino del podio che rappresenta simbolicamente un trampolino di lancio per ripartire alla grande. E quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare…

Cosa ha funzionato e cosa no nella stagione 2019?

Mi sono trovato bene con il Team fin dall’inizio, poi dopo il Mugello ho avuto un calo delle performance. Ho fatto fatica, non so perché. Ho tenuto duro, ho seguito i consigli di tante persone che mi sono state vicino e sono rinato.

Come è nata la scelta di ritornare nello Sky Racing Team VR46?

E’ partito tutto da Uccio. Pochi giorni prima dell’annuncio mi ha informato della cosa e sono stato subito contento. Sapevo di tornare in una bella situazione e sono stato subito entusiasta.

Un bilancio sul primo test a Jerez con lo Sky Racing Team VR46?

Ha piovuto due giorni: ho girato solo durante la prima giornata, ma le sensazioni sono state più che positive. Un ottimo avvio per questa nuova avventura.

Su quali aspetti pensi di dover migliorare?

Devo lavorare sodo per riuscire ad essere costante nel rendimento. Quest’anno, dopo il Mugello, ho avuto un calo per qualche gara e questo ha compromesso la stagione.

Le tue aspettative per la stagione 2020?

Ripartire da quanto fatto a Valencia, migliorare ancora e rimanere sempre lì, con i più forti.

Pausa invernale, il primo pensiero di Andrea Migno: “Finalmente un po’ di riposo” oppure “Mi mancheranno le gare”?

Un po’ di riposo ci vuole, ma le gare mi mancano, non posso negarlo!

E la 100km del Ranch?

E’ andata bene! Con Franky (Morbido) ci siamo davvero divertiti e siamo andati forte. Un weekend di moto e divertimento tra amici.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Maverick Vinales

MotoGP, problema ai motori Yamaha: l’analisi di Lin Jarvis

motogp brno michelin

MotoGP, Taramasso: “A Brno condizioni ideali per la slick posteriore”

MotoGP, Carmelo Ezpeleta boss Dorna

MotoGP/Superbike, calendario in bilico? Nuove aree a rischio Coronavirus