MXGP, ultime novità: si riparte ad agosto, salta il round a Maggiora

Svariate novità per quanto riguarda il calendario MXGP 2020. Round spostati o da rivedere, cancellate invece le tappe a Maggiora ed in Francia. I dettagli.

12 maggio 2020 - 10:04

In questo periodo particolarmente incerto arrivano ulteriori novità riguardanti il calendario 2020 del Mondiale Motocross. In particolare gli spostamenti per gli MXGP di Russia, Lettonia, Belgio e Germania, ma anche date e appuntamenti da rivedere, per finire con le cancellazioni delle tappe in Italia (Maggiora) ed in Francia. Vediamo nel dettaglio le ultime novità.

In questa pausa a causa della pandemia da Covid-19, il round in Russia rappresenta tuttora quello della ripartenza. Non si correrà più però nel fine settimana del 4-5 luglio, le date diventano 1-2 agosto. Segue il MXGP di Lettonia, programmato originariamente dall’11 al 12 luglio e spostato dall’8 al 9 agosto. Questo porta però a cambiamenti per gli appuntamenti in Belgio e Germania.

Il primo è stato rinviato al 24-25 ottobre, mentre per il secondo non c’è ancora una data stabilita. Discorso quest’ultimo valido anche per gli MXGP in Repubblica Ceca ed in Emilia Romagna. Cancellati definitivamente invece due tappe: si tratta di Maggiora, in Italia, in origine prevista per il 18-19 luglio. A questa si aggiunge quella a St. Jean d’Angely in Francia (28-29 giugno), tolta dal calendario 2020.

Rimane per i francesi la possibilità di assistere al Monster Energy FIM Motocross of Nations, al momento fissato per il 26-27 settembre sul popolare tracciato di Ernée. Per quanto riguarda il FIM Junior World Championship programmato a Megalopolis, in Grecia, dall’8 al 9 agosto, ulteriori informazioni verranno rese note quanto prima.

Il calendario 2020 rivisto

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mxgp herlings

MXGP: Jeffrey Herlings ‘prepara’ il Mondiale in AMA National?

MXGP 2020

MXGP: Round 2020 senza pubblico? “Non è un’opzione possibile”

Tony Cairoli

Motocross, Tony Cairoli: “Le gare si vincono in allenamento”