tim gajser mxgp

MXGP: Tim Gajser, l’allungo mondiale come regalo di compleanno

Tim Gajser chiude con un terzo posto ed una vittoria il secondo round in Turchia. Ma soprattutto i rivali nella lotta iridata ora sono più lontani.

9 settembre 2021 - 7:41

“Pronto per passare il mio compleanno in pista.” Così Tim Gajser ha aperto il mercoledì di gare ad Afyonkarahisar, sede del secondo evento turco consecutivo. Una Gara 1 partita non proprio benissimo, ma il leader MXGP è risalito in zona podio. Con la caduta di Febvre eccolo 2°, ma un piccolo errore ed il sorpasso finale di Cairoli l’hanno lasciato in terza piazza. Gara 2 invece è andata molto meglio: in pochi giri il campione 2020 è passato al comando, lanciandosi in fuga e prendendosi così la vittoria di manche. Ha chiuso secondo, ma solo Herlings gli ha recuperato un paio di punti: ora il primo dei rivali è passato da 13 a ben 28 punti di distacco.

“Un po’ deluso per quel sorpasso finale… Poteva essere un overall” ha ammesso l’iridato in carica, esprimendo la frustrazione per la seconda piazza sfuggita di un soffio alla fine della prima corsa. Che sarebbe valsa appunto la vittoria del GP. Ma certo non può dirsi troppo contrariato, soprattutto per com’è andata la seconda manche. “Ho trovato un ottimo ritmo, sono riuscito a superare e ad accumulare un certo margine, mi sono divertito molto.” Ma vuole ben di più per il prossimo round stagionale. “Ora voglio vincere in Sardegna!” Il 19 settembre si corre a Riola Sardo, su una pista che conosce davvero bene. La sfida è già lanciata, gli inseguitori sono avvisati.

Massaggio Capitale, relax a Roma

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

herlings gajser mxgp

MXGP: Herlings e Gajser, inversione di ruoli ed una nuova classifica

ivo monticelli mxgp

MXGP: Ivo Monticelli stagione finita, mercoledì l’intervento alla spalla

MXGP, Tony Cairoli a Riola Sardo

MXGP, Tony Cairoli paura e zero punti: “Non sentivo braccia e gambe”