jeffrey herlings mxgp champion

Jeffrey Herlings iridato MXGP 2021, quando il talento è più forte di tutto

Jeffrey Herlings è campione MXGP 2021. Il coronamento di una stagione a tratti complessa, fino ad imporsi come il più forte in un'incredibile lotta a tre.

10 novembre 2021 - 17:23

Una stagione partita alla grande, uno sfortunato infortunio alla scapola sinistra, la rinascita dopo la pausa estiva, fino a salire sul tetto del mondo. Jeffrey Herlings ha davvero vissuto un campionato complicato, ma con la grinta ed il talento che lo contraddistinguono è risalito in alto a suon di trionfi in gara e nei GP. È riuscito così a riprendere tutti i piloti che lo precedevano, disputando uno strepitoso finale di stagione assieme a Febvre ed al campione uscente Gajser. L’MXGP di Mantova non è stato meno combattuto, ma l’alfiere KTM, resistendo anche alla sindrome compartimentale, è stato incredibile. Con un 1-1 e quindi la vittoria di GP ecco la tanto agognata seconda corona iridata in top class, la quinta in carriera di uno dei più grandi talenti del motocross attuale.

 

Anzi, possiamo dire tranquillamente del motocross in generale. Il fatto che sia il secondo più vincente di sempre come numero di GP (99, a due dal record assoluto) la dice lunga. Ma è altrettanto vero che l’asso di Geldrop non è stato mai troppo fortunato a livello fisico, con infortuni che spesso l’hanno colpito quand’era in vetta alla classifica iridata, o molto vicino. Una situazione, come detto, ripresentatasi anche quest’anno, ma Herlings non era davvero intenzionato a lasciarsi sfuggire una nuova occasione. Ne viene fuori una stagione stellare, una battaglia epica a tre, fino a mettere tutti in riga nel round conclusivo a Mantova. A referto 15 vittorie di manche, 9 GP conquistati e 14 podi in totale per un titolo 2021 da applausi. Così come se li meritano Romain Febvre e Tim Gajser in primis, ma anche il nostro Tony Cairoli ai saluti, Jorge Prado, Jeremy Seewer e tutti gli altri protagonisti di questo Mondiale Motocross.

“Grazie Romain e Tim per la grande stagione”

Un sorriso da un’orecchio all’altro per Jeffrey Herlings, che dopo tanti (sfortunati) tentativi è riuscito a bissare la corona MXGP del 2018. Non mancano lacrime di commozione per gli uomini KTM, compreso il direttore del settore sportivo Pit Beirer. Queste le parole a caldo del neo campione ai microfoni di mxgp.com a GP appena concluso. “Se dicono ancora che non sono un vero campione del mondo, non so davvero quando lo sarò! Ho saltato quattro manches, ho guadagnato due punti gratis ma ho vinto con un margine di cinque. Voglio ringraziare Romain [Febvre] e Tim [Gajser] per la grande stagione: questi ragazzi sono velocissimi, peccato che possa vincere uno solo. Stanotte festeggiamo!”

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Foto: @sevenonepicture

1 commento

Max75BA
21:24, 10 novembre 2021

Un mondiale fantastico con piloti che andrebbero tutti premiati, uomini autentici

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tony Cairoli

Tony Cairoli velocità e umiltà: “Non ero preparato per il Supercross”

romain febvre mxgp

MXGP: Romain Febvre operato dopo l’incidente al Supercross di Parigi

Tony Cairoli

Tony Cairoli sul podio di Parigi: il campione brilla anche nel Supercross