Tim Gajser, MXGP Imola

MXGP Imola: Tim Gajser si scalda con la pole

Domani a Imola sarà il gran giorno per lo sloveno della Honda HRC. In qualifica bellissimo terzo posto per uno scatenato Ivo Monticelli

17 agosto 2019 - 18:06

Tim Gajser scatterà dalla migliore posizione al cancello nelle due manche della MXGP Imola, quindicesima e decisiva prova del Mondiale Motocross. Al pilota sloveno della Honda infatti basterà chiudere almeno ottavo gara 1 per laurearsi campione iridato per la terza volta, la seconda in top class. In assenza di Tony Cairoli e del numero uno in carica Jeffrey Herlings, entrambi infortunati, per il pilota Honda HRC sarà una passeggiata.  Nella gara di qualifica Tim Gajser si è scaldato cucinandosi il rivale francese Romain Febvre (Yamaha) rimasto in gioco fin quando un paio di errori non l’hanno retrocesso in quarta posizione. Qui la diretta web di tutte le gare

IVO MONTICELLI SCATENATO

Al termine dei venti minuti più due giri Tim Gajser ha messo in riga Glenn Coldenhoff (KTM) con il nostro Ivo Monticelli (KTM)  autore di una convincente prestazione, conclusa in terza posizione. Ivo, oltre all’ex iridato Febvre, si è messo dietro una bella lista di top rider, a cominciare a Jeremy Seewer (Yamaha) quinto davanti a Gautier Paulin (Yamaha).

JORGE PRADO, CHI LO FERMA?

Il fuoriclasse spagnolo della KTM ha dominato la qualifica della MX2. Non poteva esserci migliore vigilia dell’evento che può garantirgli il secondo titolo Mondiale  con tre round d’anticipo. Jorge Prado si sta rivelando semplicemente troppo forte: stavolta ha preceduto di una quindicina di secondi (!) il tedesco Henry Jacobi (Kawasaki) e il danese Thomas Kier Olsen (Husqvarna). Ottimo settimo posto per Nicholas Lapucci (KTM), diciottesimo Morgan Lesiardo (KTM).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jacky Martens, con i suoi piloti Julien Lieber e Benoit Paturel

MXGP, il team Honda di Jacky Martens con Lieber e Paturel

VIDEO MXGP: HRC, c’è Mitch Evans con Tim Gajser nel 2020

Tony Cairoli

Tony Cairoli: “Non ci penso a sfidare Valentino Rossi”