Tony Cairoli, MXGP Imola

MXGP Imola: Tony Cairoli, bagno di folla ma la convalescenza è lunga

Il fuoriclasse siciliano è a Imola, ma solo per firmare autografi ai tifosi. Il rientro in pista è rimandato al 2020

17 agosto 2019 - 16:26

Tony Cairoli a Imola non correrà ma il nove volte campione del Mondo di Motocross è comunque nel paddock per incontrare i tifosi (nella foto). L’infortunio subìto alla spalla destra nella caduta al primo giro del GP di Lettonia, il giugno scorso, si è rivelato più grave del previsto. Cairoli è fuori da metà campionato e potrà riprendere gli allenamenti in moto solo a fine settembre, dovendo rinunciare quindi anche al gran finale di stagione, il Motocross delle Nazioni ad Assen.

VIA LIBERA A TIM GAJSER

Tony è stato operato lo scorso sei luglio dal dottor Claes, specialista belga della spalla e medico di fiducia dei crossisti. C’è stato bisogno di ricostruire due tendini lesionati: il sovraspinato e il sottoscapolare. Cairoli ha già ripreso l’attività fisica, ma per tornare in sella alla KTM 450 è ancora presto. L’obiettivo del fuoriclasse siciliano è stato fin dall’inizio quello di non compromettere il recupero e lavorare in ottica 2020. L’infortunio di Tony Cairoli, leader del Mondiale nella prima parte, ha ovviamente spianato la strada a Tim Gajser. Che proprio a Imola può festeggiare il terzo titolo iridato in carriera, il secondo in MXGP. Gli basterà chiudere entro le prime otto posizioni gara 1. Qui gli orari della MXGP a Imola, con il link alla diretta web di qualifiche e gare

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jacky Martens, con i suoi piloti Julien Lieber e Benoit Paturel

MXGP, il team Honda di Jacky Martens con Lieber e Paturel

VIDEO MXGP: HRC, c’è Mitch Evans con Tim Gajser nel 2020

Tony Cairoli

Tony Cairoli: “Non ci penso a sfidare Valentino Rossi”