Jorge Prado

MX2 Svezia: Jorge Prado chiude i giochi e vince il titolo!

Dominio assoluto per Jorge Prado che conquista il suo secondo titolo della carriera nella MX2 e si prepara al grande salto nella MXGP

25 agosto 2019 - 13:51

Il conto alla rovescia era iniziato già ad inizio stagione e oggi Jorge Prado ha chiuso definitivamente i giochi nel mondiale della MX2. Lo spagnolo, grazie al successo nella prima manche di Uddevalla ha vinto matematicamente il campionato. La gara ha visto il dominio delle 2 KTM “orange” con Tom Vialle secondo, subito dietro al suo caposquadra. Ottimo terzo posto per Henry Jacobi, davanti alla Honda ufficiale di Calvin Vlaanderen. Chiude la top5 l’altra Kawasaki del team F&H di Adam Sterry. Seconda manche alle ore 16.00.

DOMINIO ASSOLUTO

Nonostante l’assenza per infortunio in Gran Bretagna il titolo di Jorge Prado non è mai stato in discussione. Solo Thomas Kjer Olsen è riuscito in (poche) occasioni a battagliare con lo spagnolo che a soli 18 anni può già vantare due titoli nel suo palmares. I numeri della sul 2019 (e non è ancora finito) dicono 12 pole position, 14 vittorie e 27 vittorie di manche. Un martello costante che grazie anche alla KTM gestita da Claudio De Carli ha permesso al giovane spagnolo di dominare la stagione. Il difficile viene adesso, con la promozione in 450 per il 2020 (con assaggio al Nazioni di Assen) accanto a due compagni non proprio “banali, Jeffrey Herlings e Antonio Cairoli.

LA DIRETTA WEB

Qui di seguito tutti gli orari e la programmazione TV: vi ricordiamo che il videopass ufficiale è l’unica possibilità per vedere tutto il Mondiale, tutti i GP, tutto in diretta, tutte le categorie. Per non perdere neanche un istante di emozioni puoi collegarti a questo link.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

La Skoda Fabia R5 di Tony Cairoli

Tony Cairoli al Rally Tuscan Rewind: “Non vedo l’ora”

Jacky Martens, con i suoi piloti Julien Lieber e Benoit Paturel

MXGP, il team Honda di Jacky Martens con Lieber e Paturel

VIDEO MXGP: HRC, c’è Mitch Evans con Tim Gajser nel 2020