Lucas Mahias

Supersport: Lucas Mahias torna in pista, senza un dito

L'ex iridato ha girato due giorni a Valencia per preparare l'assalto al Mondiale Supersport. Oggi a Verona presentazione ufficiale di Puccetti Racing

19 gennaio 2020 - 7:36

Lucas Mahias è tornato in pista a Valencia, chiudendo in maniera definitiva la brutta pagina dell’infortunio durante le qualifiche della MotoE sullo stesso tracciato, lo scorso novembre. L’ex iridato in quella circostanza era rimasto con la mano destra  incastrata sotto la moto, subendo una grave ferita al mignolo destro, in seguito amputato dai medici. La Kawasaki e Puccetti Racing adesso hanno recuperato a pieno titolo il pilota francese che sarà fra i candidati alla conquista del Mondiale Supersport 2020.

DUE GIORNI DI TEST

Sul tracciato valenciano Lucas Mahias ha girato per due giornate, compiendo circa cento tornate in totale. Ha utilizzato una Kawasaki ZX-6R da allenamento, sulla quale i tecnici della formazione reggiana hanno comunque compiuto il collaudo di nuovi componenti per le sospensioni. Puccetti Racing ha portato in pista anche il neoacquisto Phillip Ottl, tedesco ex Moto2, e il sedicenne turco Can Oncu, che correrà il Mondiale nella struttura creata in collaborazione con gli spagnoli di Orelac. Il terzetto tornerà a girare il 26-27 gennaio a Portimao, insieme ai team ufficiali Superbike.

“SONO DI NUOVO QUI”

La cosa più importante è che mi sono completamente ripreso dall’infortunio al dito che mi aveva costretto a saltare i test a Jerez, a fine novembre” ha commentato Lucas Mahias. “Dopo una pausa così lunga era indispensabile tornare in moto per riprendere a lavorare con il mio team. Non ho perso motivazione, e mi ha fatto tanto piacere verificare che la mia mano destra è tornata a posto. Ho cercato di restare in sella più tempo possibile ed abbiamo anche provato alcune soluzioni alle sospensioni. Un lavoro che proseguiremo a Portimao”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”

Superbike, Loris Baz

Superbike: Loris Baz, il motore Yamaha 2020 arriverà dopo lo stop forzato

Superbike, Michael van der Mark

Superbike, Olanda in agosto piace a van der Mark: “Stavolta non nevicherà”