MotoGP, Marc Marquez

Marc Marquez in scalata… verso la vetta MotoGP

Marc Marquez racconta la sua passione per il ciclismo e l'utilità per un pilota MotoGP. "Allena il corpo, consolida la resistenza e rafforza il cuore".

19 gennaio 2020 - 9:56

Marc Marquez sta riprendendo lentamente ad allenarsi dopo l’intervento alla spalla dello scorso novembre. Il campione MotoGP pensava che rispetto alla precedente operazione avrebbe potuto accelerare i tempi, ma si è dovuto ricredere. Ha iniziato con qualche sessione in palestra, una gara podistica in montagna, qualche giro sui kart, nei prossimi giorni sarà la volta di tornare in moto, ma con molta cautela. E poi la sua grande passione: il ciclismo.

Dopo aver chiuso un 2019 scoppiettante, Marc Marquez punta a ripetersi. Non sarà certo l’intervento a ostacolare la scalata al nono titolo mondiale. “Sono assolutamente felice di aver terminato di nuovo la stagione come campione, ma, come sapete, ci vuole molto lavoro per vincere il titolo. Non solo da parte dei tecnici Honda e del team nei weekend di gara, ma anche quello che facciamo ogni giorno. Una cosa che ci aiuta a restare in forma è il ciclismo“. Tante le foto sui social che ritraggono il Cabroncito in mountain bike, in compagnia di amici, del fratello Alex, a volte di ciclisti professionisti. Su strada, su pista, sullo sterrato, per essere pronto ad ogni evenienza.

MARC E ALEX SFIDA CONTINUA

Allenarsi in gruppo aiuta ad essere più competitivi e richiama ad uno sforzo maggiore. “Mi piace andare in bicicletta con gli altri, quando fai parte di un gruppo fai uno sforzo maggiore e sei più competitivo. A volte è bello pedalare da soli e distogliere lo sguardo dalle cose – ha aggiunto Marc Marquez -. Ma preferisco andare in gruppo perché è meglio per il mio allenamento. Non corriamo, però. Non sappiamo mai chi vincerà tra me e mio fratello. A volte acceleriamo il ritmo verso la fine di un lungo ciclo per vedere chi ha più energia, ma siamo abbastanza uguali e non c’è molta differenza tra di noi“.

Nei giorni scorsi si parlava di una possibile partecipazione al Giro di Spagna, ma la notizia si è rivelata una trovata scherzosa. Certo che il campione MotoGP potrebbe in futuro pensare ad una competizione professionistica, ma ora è il momento di scrivere la storia altrove. “Il ciclismo allena il tuo corpo, costruisce la tua resistenza e rafforza il tuo cuore. Devi essere in buona forma per la MotoGP, poiché è molto impegnativa dal punto di vista fisico. Poi hai gare come la Malesia che ti spingono davvero al limite. Più sei in forma, meno ti accorgi di cose come il caldo, quindi puoi concentrarti maggiormente sulla guida in moto. Non ho considerato il ciclismo agonistico, anche se sono stato ad alcuni eventi. Potrei pensare di competere più seriamente in futuro – ha concluso Marc Marquez -, ma non è qualcosa su cui mi sto concentrando. Le moto sono più divertenti!“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo al vetriolo su Johann Zarco

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, tanti auguri Marc Marquez: a Losail una vittoria per regalo

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Johann Zarco: “Non penso ai soldi come Jorge Lorenzo”