Superbike, Toprak

Superbike, Toprak nei guai: “Ho solo otto giri di gomma”

Il turco della Yamaha è velocissimo, ma non riesce a risparmiare la gomma. "Faremo un cambiamento radicale prima di gara 1"

28 febbraio 2020 - 12:38

Toprak Razgatlioglu è destinato a diventare la nuova icòna Superbike, vederlo guidare da bordo pista è un’emozione continua. La sua guida è ultra aggressiva, peccato che a Phillip Island non paghi appoggiarsi sul gas come non ci fosse domani. In due giorni di test in Yamaha non sono riusciti a venirne a capo, il 23enne turco consuma ancora troppo la gomma. Pensare che sui 22 giri di gara possa tenere il ritmo di Jonathan Rea e Scott Redding senza sparpagliare pezzi di battistrada in tutta l’Isola, è fantascienza. Lui stesso lo conferma.

“IL GRIP SPARISCE PRESTO”

“Ho fatto una mini simulazione di gara, di dodici giri, dopo aver montato una gomma nuova ma dopo otto passaggi non avevo più grip” rivela sconsolato Toprak. “Peccato perchè fin quando tutto fila, vado forte. L’unica sarà cominciare la gara a passo lento, e poi cominciare a spingere, ma con cervello.”

PESA L’ULTIMA CURVA

Toprak perde tantissimo nell’ultimo settore, il lungo curvone fra le curve 10-11-12: lì sei appoggiato per interminabili secondi sul fianco sinistro, e se non hai grip la posteriore comincia a scivolare, senza permetterti di fare strada. “Si, il problema più grosso è proprio lì. Abbiamo in mente di fare un radicale cambiamento sabato, e spero di avere sensazioni migliori.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”

Superbike Imola

Superbike: Il round di Imola si correrà, a fine luglio l’alternativa?

Superbike, Loris Baz

Superbike: Loris Baz, il motore Yamaha 2020 arriverà dopo lo stop forzato