Superbike, Federico Caricasulo

Superbike Test Aragon: I tempi alle 14:30, Chaz Davies davanti

A metà pomeriggio Chaz Davies guida la classifica, ma i tempi sono scarsamente indicativi. Condizioni meteo difficili. Conclusione alle 17:00

13 novembre 2019 - 14:29

La Superbike ha trovato condizioni meteo veramente difficili al Motorland Aragon. La pioggia del mattino è cessata, lasciando spazio ad un vento teso e gelido. Il turno odierno si chiuderà alle 17:00. Anche per giovedi 14 novembre, ultima giornata di questa prima tappa dei winter test, le previsioni non sono incoraggianti: pioggia al mattino e freddo pomeridiano. Qui il video sulla prima uscita di Scott Redding

GIRI CON IL CONTAGOCCE

Al momento si è girato pochissimo e qualcuno ancora non è neanche sceso in pista, fra questi il campione del Mondo Jonathan Rea. Alle 14:30 la situazione è quella che vedete nella tabella qui sotto. Considerando che le condizioni della pista sono in miglioramento, da qui a fine pomeriggio sarà una girandola di avvicendamenti. Fra le numerose novità in pista, anche Federico Caricasulo (nella foto), al debutto Superbike con Yamaha GRT.

I TEMPI ALLE 14:30

1.Davies (GB-Ducati) 1’52″924; 2. Razgatlioglu (Tur-Yamaha) 1’53″048; 3. Lowes (GB-Kawasaki) 1’54″561; 4. Redding (GB-Ducati) 1’54″863; 5. Gerloff (Usa-Yamaha) 1’55″877; 6. Camier (GB-Ducati) 1’55″954; 7. Caricasulo (Ita-Yamaha) 1’58″051; 8. van der Mark (Ola-Yamaha) 2’04″321.

I RECORD DEL MOTORLAND

Il primato Superbike in gara ad Aragon appartiene ad Alvaro Bautista, che con la Ducati V4R l’Aprile scorso ha girato in 1’49″755. Anche in Superpole lo spagnolo fece la differenza con un inavvicibile 1’49″049.  Ricordiamo che in occasione del round del Mondiale c’era il sole: temperature 13°C aria e 24°C asfalto, cioè condizioni nettamente migliori (eufemismo..) rispetto a quelle che i piloti stanno incontrando in questo test.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese a piedi “Magari vado in Endurance”

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”