Superbike Aruba.it Ducati - Scott Redding

Superbike, Scott Redding ora non ha scuse: punta dritto al titolo!

Scott Redding durante la presentazione delle nuove Aruba Ducati ha le idee chiare sul 2021 di Superbike: "Sono qua perché convinto di vincere il mondiale"

23 marzo 2021 - 14:40

Aruba.it Ducati svela le nuove Superbike di Scott Redding e Michael Rinaldi con un obiettivo conclamato: strappare la corona iridata dalle mani di Jonathan Rea e Kawasaki. Sulla rinnovata Panigale ci hanno messo tutti la firma, Domenicali, Dall’Igna e Ciabatti compresi, come si può vedere nel video presentazione della squadra (lo trovate qua, ma anche all’inizio dell’articolo).

GUARDA LA GALLERY (ORE 15:00) CON LE FOTO DELLE NUOVE ARUBA.IT DUCATI DI REDDING E RINALDI

Il 2020 per Redding è stato un anno di apprendistato, pur riuscendo a portare la lotta mondiale fino all’ultima gara. Per Scott adesso le ambizioni cambiano: il britannico non avrà più l’attenuante di essere esordiente, come ammette lui stesso. Dall’altra parte del box Rinaldi porterà una ventata di aria fresca: Michael adesso è chiamato ad essere protagonista sempre, con conseguente aumento delle pressioni. Una grande chance, un treno che potrebbe non passare una seconda volta.

“La scorsa stagione ero indietro rispetto agli altri”

“Il 2020 è stato molto eccitante per me, correre il primo anno in Superbike con il grande supporto di Ducati e il team Aruba è stato importante”, ammette Redding. “Mi hanno trasmesso voglia di essere competitivo e vincere ancora”. Come detto, nel 2021 cercherà di utilizzare l’esperienza acquisita: “Non andrò più nei circuiti pensando a dettagli come gomme o freni, tutte piccole cose che mi hanno fatto partire più indietro rispetto agli altri”.

“Sono qua perché convinto di vincere il mondiale”

Scott adesso parte alla pari: “Ci sono circuiti in cui ho girato per la prima volta e il format della Superbike è diverso rispetto alle altre competizioni in cui ho gareggiato. Adesso ho presente tutto questo, sarò allo stesso livello degli altri fin dall’inizio e lotterò per altre vittorie”. Il britannico ha chiari i suoi punti di forza: “Uno di questi è la mentalità. Sono arrivato convinto di poter vincere il mondiale e abbiamo tenuto aperta la lotta fino alla fine”.

“Il team lavora giorno e notte per me, voglio ripagarli!”

“Sono affamato per fare un ulteriore salto in avanti per riuscire a conquistare il titolo”, prosegue. “I ragazzi della squadra lavorano giorno e notte per me, per questo cerco di dare il meglio per ottenere i migliori risultati. Siamo come una grande famiglia, grazie!”. Infine un messaggio per i tifosi: “Voglio farvi divertire in pista e mostrare chi sono fuori dal circuito, grazie per il supporto. Spero possiate tornare presto sui circuiti per festeggiare insieme!”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Vierge

Superbike, Xavi Vierge: l’oggetto misterioso alla ricerca di una nuova svolta

Superbike HRC

Superbike, ufficiale: Lecuona-Vierge nuova line-up Honda

Superbike, Mandalika

Superbike: Gran finale, a che punto è il Mandalika Street Circuit?