Superbike, la Ducati Panigale V4 R 2020

Superbike, Aruba.it svela la Ducati di Chaz Davies e Scott Redding

Aruba.it Racing svela la nuova Ducati Panigale V4 R con cui Chaz Davies e Scott Redding daranno l'assalto al titolo Superbike 2020.

12 febbraio 2020 - 11:01

Dopo i test di Jerez e Portimao il team Aruba Ducati inaugura la stagione Superbike 2020 con le presentazioni. La scuderia di Borgo Panigale ha scelto il tempio della velocità, l’autodromo Enzo e Dino Ferrari, come amuleto per dare l’assalto al titolo. Nella scorsa stagione l’obiettivo sembrava raggiunto dopo una prima parte di Mondiale quasi perfetto. Poi il calo di prestazioni di Alvaro Bautista ha fatto svanire il sogno. Stavolta ci proveranno Chaz Davies e il neo arrivato Scott Redding a insidiare il primato quinquennale di Jonathan Rea. Per l’occasione la Ducati Panigale V4 R si presenta con una nuova livrea.

Cecconi e Domenicali inaugurano la presentazione

A fare da madrina dell’evento la giornalista Sky Sport Vera Spadini. Il primo a salire sul palco è Stefano Cecconi, Amministratore Delegato di Aruba.it e Team Principal del team Aruba.it Racing Ducati. Sottolinea il nesso sempre più forte tra il team e l’autodromo che quest’anno ospiterà oltre un centinaio di eventi, tra cui alcuni importanti concerti, tra cui Vasco Rossi e Cesare Cremonini. “La stagione 2019 è stata un po’ scioccante. Siamo partiti con le migliori prospettive, pur avendo delle incognite. Avevamo nuovi membri del team ed un rookie. Scioccante vedere da un lato vincere le prime 11 gare di fila, dall’altra ci aspettavamo di soffrire un po’ meno con Davies. Purtroppo ha saltato la preparazione invernale e questo ritardo se lo è portato a lungo“, ha spiegato Cecconi.

Bisogna cambiare il finale del campionato Superbike nella stagione 2020. “Siamo più tranquilli, i test sono andati bene. Scott conosce la moto, nei test è andato benissimo. Ma è anche vero che i nostri avversari sono cresciuti tanto. Il WorldSBK sta raggiungendo livelli molto elevati, ma noi abbiamo le carte in regola“.

Prende la parola Claudio Domenicali, ad di Ducati Motor Holding, che esalta l’andamento del mercato dell’azienda emiliana. “Siamo molto contenti degli ultimi due anni, la V4 è stata la supersportiva più venduta del mondo, con quasi il 20% di quote mercato“. Sulla nuova stagione Superbike si dice ottimista con la line-up formata da Scott Redding e Chaz Davies. “Ci siamo preparati ancora meglio, ma sono certo che potremo divertirci dalla prima gara“.

Dall’Igna il guru dell’aerodinamica

Sale sul palco Gigi Dall’Igna, Direttore Generale di Ducati Corse. “Per noi è importante iniziare la stagione con una moto che conosciamo, la moto ha un anno di storia alle spalle. Sapere come fare il giusto set-up è sicuramente importante, visto che i tempi sono molto ristretti. Abbiamo fatto un aggiornamento sull’aerodinamica, punto forte della Ducati, che in molti ci copiano. Abbiamo fatto qualcosa sul motore e sulla ciclistica, come forcellone e sospensione posteriore. I piloti hanno apprezzato durante i primi test“.

Paolo Ciabatti, direttore sportivo Ducati, sottolinea l’importanza di avere Scott Redding nei propri ranghi, dopo la vittoria del BSB. Il team manager Serafino Foti: “Scott è molto determinato, il suo punto di forza è la percorrenza di curva. Ha solo 27 anni, ha corso cinque anni in MotoGP, ha vinto il campionato inglese al primo tentativo. La sua voglia di dimostrare di essere competitivo gli darà un’extra motivazione“.

I saluti di Redding e Davies

Il primo pilota a prendere la scena è Chaz Davies, il veterano del box Aruba.it Racing, alla sua settima stagione in Superbike con la Rossa. “Importante essere a posto fisicamente, la moto è un decisivo passo avanti e sono carico per la prossima stagione. I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro, la moto è un passo avanti su motore e telaio“. Scott Redding entusiasta di questa nuova avventura in Superbike: “Mi sono trovato bene sin da subito, è importante avere questo feeling. Sono nel posto migliore dove possa trovarmi in questo momento. Il feeling è ottimo con questa squadra, è importante iniziare la stagione in questo modo”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Lorenzo Savadori

Superbike: CIV Michele Pirro che caduta, Lorenzo Savadori che vittoria

Superbike, Michele Pirro

Superbike: CIV Michele Pirro firma la 14° pole position

Superbike, Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea, il piccolo mondo del campionissimo (VIDEO)