Superbike, Most

Superbike, ancora novità in calendario: si salvi chi Most

La Superbike torna in Repubblica Ceca, tre anni dopo l’ultima volta. Non sarà Brno ad ospitare le derivate di serie, ma un tracciato tutto da scoprire...

28 aprile 2021 - 16:53

La Superbike sta per annunciare un nuovo round: il Mondiale 2021 toccherà anche Most, nel nord della Repubblica Ceca. Dorna quindi aggiunge un’altra novità, dopo aver aggiunto di recente una tappa in quel di Navarra, nel nord della Spagna. Non stiamo propriamente parlando di templi del motorismo internazionale.  Non tanto per le qualità degli impianti, ma perchè situati in luoghi che hanno ben poca tradizione motociclistica. Vedremo, all’annuncio ufficiale, quale sarà la collocazione di Most in calendario: cioè se  si tratterà di un’aggiunta, oppure di una sostituzione. Ricordiamo che  è praticamente nulla la possibilità che quest’anno si possa correre extra Europa. Per motivi diversi verranno cancellate, o rimandate al 2022, Argentina, Australia e l’Indonesia.

Un circuito di frontiera 

Most non è rutilante come Brno, dove il Motomondiale una volta era di casa e la Superbike ha gareggiato l’ultima volta nel 2018. La cittadina ha poco meno di 80 mila abitanti e sorge in una regione di confine a due passi da Germania e Polonia: siamo praticamente a metà strada fra Praga e Dresda. Il circuito, costruito nei primi anni ’80, sorge nell’area di una vecchia miniera di lignite a cielo aperto: non proprio affascinante, come coreografia… A fine anni ’80 Most ha ospitato due volte il campionato europeo velocità (1987-88), che a quei tempi era la categoria propedeutica al Motomondiale. La pista destò una buona impressione, l’organizzazione non proprio: il primo anno le classifiche delle prove uscirono alle 22. Ma erano altri tempi, Most era ancora Cecoslovacchia, l’impero Sovietico doveva ancora crollare e quindi si trattava di una trasferta “oltre cortina”, con tutte le problematiche burocratiche che allora questo comportava.

Situazione d’emergenza

Mentre la MotoGP sta tornando pressochè alla normalità, con un calendario di 19 GP che più o meno ricalca quello degli anni “ante covid”, la Superbike è ancora in piena emergenza: con Most il promoter Dorna raggiunge quota undici round. Sei di questi si correranno nella penisola iberica: Aragon, Estoril, Barcellona, Navarra, Portimao e Jerez. In aggiunta ci saranno Donington, Assen, Magny Cours, e l’unica tappa italiana, il 11-13 giugno a Misano, si spera con una apprezzabile presenza di pubblico.  In più, sta per essere ufficializzata Most. Non il massimo del glamour, ma questo è quello che passa il convento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Kawasaki

Superbike retrospective, Kawasaki Ninja ZX-10R: Il nuovo volto della “mille” di Akashi

Superbike, orari tv

Superbike Aragon, torna il Mondiale: Orari TV su SKY Sport MotoGP e TV8

Superbike Kawasaki

Superbike retrospective, Kawasaki Ninja ZX-10R: Anche l’Endurance è cosa sua