Superbike, Alvaro Bautista

Superbike: Alvaro Bautista”Evoluzioni Honda? Forse la prossima volta”

Alvaro Bautista torna in sella alla Honda CBR-RR nei test del Montmelo. Quante evoluzioni ci saranno? "No so, forse dovremo aspettare la prossima volta"

7 luglio 2020 - 11:20

Che Honda vedremo nei test Superbike che cominciano mercoledi 8 luglio al Montmelò? Da quando si è gareggiato per la prima e ultima volta in Australia, il primo marzo, in HRC non hanno mai smesso di fare sviluppo. In Giappone il lockdown non è stato così drastico come in Europa, e gli ingegneri ne hanno approfittato. Le due giornate di collaudo si svolgono a pochi passi dalla base operativa del team Superbike (la stessa dello MotoGP) e questo è un altro piccolo vantaggio per Alvaro Bautista. Che però non è così convinto di poter mettere subito mano a tutte le evoluzioni sfornate da HRC.

Cortina fumogena 

Non sono sicuro di quanto materiale nuovo avremo a disposizione per questi test, forse dovremo aspettare la prossima volta” resta sul vago Alvaro Bautista. La riservatezza finora è stata massima intorno al rientro ufficiale di Honda in Superbike. Gran parte dei test invernali si sono svolti a porte chiuse e anche a Phillip Island, al debutto del Mondiale, i tecnici hanno fatto in modo di nascondere più possibile la CBR-RR da occhi indiscreti. “Principalmente cercherò di ritrovare confidenza con la moto e la pista, visto che sono oltre tre mesi che non guido. So che in Honda hanno lavorato sodo, seguendo le indicazioni che abbiamo fornito dopo l’Australia, ma non sono proprio sicuro che poter provare qualcosa di nuovo in questa occasione.”

Giardino di casa

La Superbike non ha mai corso al Montmelò ma trattandosi di una delle tappe tradizionali del Motomondiale, il circuito non ha segreti per Alvaro Bautista. “Sarà un campionato particolare, di poche gare concentrate in poche settimane, ma mi fa piacere che la maggior parte si corrano vicino a casa mia. Avere round così ravvicinati è uno svantaggio per noi, ma cercherò di restare focalizzato sui piccoli dettagli. L’importante sarà fornire ai tecnici il maggior numero di indicazioni possibili per lo sviluppo della moto. Ma anche, ovviamente, puntare al massimo in ogni condizione.” In Australia Alvaro Bautista è finito sesto nelle due gare lunghe, incappando in una scivolata nel corso della Superpole Race.

Commenti chiusi in questo articolo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco supersport 300

UFFICIALE Ana Carrasco-Provec Kawasaki, rinnovo con vista al titolo 2021

barnabo ducati barni superbike

Superbike, Barni Racing: “Essenziale trovare il budget per l’intera stagione”

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM