superbike aragon

Superbike, team ufficiali al via per due giorni di test ad Aragón

Superbike ad Aragón per due intense giornate di test. Tutti i team ufficiali presenti, più due indipendenti ed il leader Supersport Locatelli.

13 agosto 2020 - 7:21

Il Mondiale Superbike ha appena chiuso l’appuntamento portoghese, ma non si ferma. Giovedì 13 e venerdì 14 agosto le derivate di serie saranno di scena al MotorLand Aragón per due intense giornate di test, dalle 9:00 alle 17:00 senza pause in mezzo. Ci si prepara al doppio round su questa pista, in programma a fine agosto e ad inizio settembre. Un bella prova verso le prossime sfide iridate, con tutte le squadre ufficiali al via (tranne BMW), ma non solo.

Non può mancare la coppia Kawasaki Racing Team WorldSBK. Alex Lowes, reduce dal ritorno sul podio per la prima volta da Phillip Island, ritorna sul test su cui ha debuttato in sella alla Ninja. Il campione in carica Jonathan Rea, che si è appena ripreso la leadership iridata, sarà subito al lavoro per trovare ulteriori soluzioni che ostacolino il suo maggior rivale in Ducati, Scott Redding. Il pilota britannico vuole lasciarsi alle spalle il difficile round portoghese ritrovando la quadra in vista del doppio round aragonese. Medesimo discorso per Chaz Davies, uno specialista del MotorLand.

Non avranno vinto a Portimao, fatto che spinge i piloti Yamaha indietro in ottica iridata, ma la competitività c’è e serve concretizzare qualcosa di più. Per questo sia Toprak Razgatlioglu che Michael van der Mark lavoreranno soprattutto sul set up: il podio non basta, si punta alla vittoria ad Aragón. Presente anche il Team HRC con Alvaro Bautista e Leon Haslam, che hanno già una buona esperienza su questa pista. C’è particolare ottimismo per i test: la Honda CBR1000RR-R SP può diventare una moto da tenere d’occhio in queste giornate.

Pronti ad entrare in azione anche un paio di piloti di team indipendenti, ovvero Maximilian Scheib (ORELAC Racing VerdNatura) e Sylvain Barrier (Brixx Performance). Una buona occasione per tutti e due per avvantaggiarsi, con l’obiettivo di ricucire il distacco in classifica Indipendenti in particolare da Loris Baz (Ten Kate Racing Yamaha) e da Michael Rinaldi (Team GOELEVEN), entrambi assenti. In rappresentanza della categoria Supersport ci sarà il leader Andrea Locatelli (Evan Bros): cinque successi in cinque gare, immutata la determinazione di continuare la striscia positiva di risultati.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Eugene Laverty

Superbike: Ecco Eugene Laverty e Jonas Folger, due assi per la BMW

Raffele De Rosa

Supersport: Raffaele De Rosa punta sulla Kawasaki Orelac

MotoGP, bandiera rossa

Pannelli luminosi obbligatori in MotoGP, Superbike ed Endurance