Valentino Rossi alla 12 Ore del Golfo

Valentino Rossi: “Il mio futuro è nell’Endurance con le auto”

Valentino Rossi impegnato nella 12 Ore del Golfo con la Ferrari del team Kessel. Il Dottore confessa: "Quando chiuderò con le moto voglio correre nell'endurance con le auto".

13 dicembre 2019 - 11:54

Valentino Rossi chiude la prima giornata della 12 Ore del Golfo in zona podio, ma la seconda giornata di libere si rivela più insidiosa. In attesa delle qualifiche alle 14:00 (ora italiana) conclude le prove del venerdì nella top-10 e prende le misure alla sua Ferrari 488 GT3 con livrea Monster VR46 Kessel. “Pista fantastica, mi sto divertendo – ha ammesso il Dottore ai microfoni di Sky Sport -. Vettura unica, bella da guidare. Ci sono tante cose da valutare, ancora non si capisce bene il nostro livello. Bisogna studiare gli equipaggi degli altri, ci sono sei o sette macchine veloci e noi siamo una di quelle“.

Un’avventura non semplice ma interessante, in vista di un futuro che sembra orientarsi verso le competizioni automobilistiche. “Sono tornato sulle quattro ruote dopo una lunga pausa“, ha detto Valentino Rossi. “Tempo fa ho guidato una Ferrari 458 Italia GT3. Con la 488 GT3, è diverso perché l’auto è ancora più da corsa“. Si riferisce al 2012, quando ha partecipato alla Blancpain Endurance Series nella classe Pro-Am Cup sul circuito di Monza. Anche in quella occasione ad affiancare il pesarese c’era Alessio Salucci. E stavolta si aggiunge anche il fratello Luca Marini che ancora deve farsi le ossa in questo tipo di competizioni. “Negli anni passati partecipavo al Rally di Monza, ma volevo cambiare e sono lieto di essere qui alla 12 Ore di Abu Dhabi. La pista è molto bella, ma ho ancora molto da imparare“.

FUTURO ENDURANCE PER IL DOTTORE

Nel mese di ottobre ha girato con la Ferrari a Misano per prepararsi in vista di questo impegno, ma nessun allenamento speciale per questa sfida endurance. “Ci alleniamo tutto l’anno in moto, quindi non ho fatto niente di speciale tranne il kart. Comunque mi sento pronto“, ha detto Valentino Rossi in conferenza stampa. Con 30 vetture in pista, il trio di Tavullia non sa davvero cosa aspettarsi: “È difficile fare previsioni, ma quello che sappiamo, tuttavia, è che abbiamo una buona macchina e tutto sta andando bene con Kessel Racing. Per il risultato finale, vedremo. La gara più lunga a cui ho partecipato finora è stata la 8 Ore di Suzuka in sella ad una moto“.

Di certo le quattro ruote sono un mondo che lo sta attirando sempre più. E questa sfida ad Abu Dhabi è non solo un buon lavoro propedeutico, ma anche la prima di una lunga serie di impegni automobilistici. “Quando chiuderò con le moto, voglio guidare nell’endurance con le macchine. Voglio partecipare alla 24 Ore di Spa, alla 24 Ore di Le Mans e del Nurburgring – ha concluso il campione di MotoGP -. Ci sono almeno cinque o sei gare a cui voglio prendere parte“.

2 commenti

frank
14:42, 13 dicembre 2019

Ma cosa aspetti ?
Ma vai !

    Max75BA
    15:05, 13 dicembre 2019

    Un classe 79 che si piazza tra i primi 8 nella motogp mi pare un risultato di grande valore, mi auguro di vedere un grande Valentino anche il prossimo anno

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi apre agli spagnoli? Pablo Nieto: “In VR46 serve il meglio”

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Valentino Rossi non è il mio idolo”

Valentino Rossi e Luca Marini

MotoGP, Valentino Rossi: “Spero che mio fratello resti in Moto2”