contatore per sito
site logo
Mattia Pasini
In Pista

I piloti moto forti anche in auto? Mattia Pasini “Io potevo vincere 3 gare”

02 lug 2022 di Marianna Giannoni

Mattia Pasini ha corso nell'European Le Mans Series 2021. Miglior risultato il podio a Monza. A Misano dopo il rito di Valentino, out anche Pedrosa.

Auto e moto sono due mondi vicini ma nello stesso tempo lontani. Sono sport totalmente diversi ed è molto difficile andare forte sia su 2 che su 4 ruote. Valentino Rossi e Dani Pedrosa stanno correndo a Misano. In gara-1 sono stati entrambi costretti al ritiro. In passato pochi sono riusciti ad essere protagonisti in entrambe le discipline. Uno dei pochi piloti del Motomondiale che è salito sul podio in una gara internazionale di auto è stato Mattia Pasini.

L’anno scorso alla 4 Ore di Monza assieme ai compagni di squadra Martin Hippe e Ugo De Wilde. A Misano non corre ma dirige il centro di simulatori Res-Tech.

“Ho gareggiato nell’European Le Mans Series, un campionato prototipi – racconta Mattia – Ho corso il LMP3 ed ho fatto anche qualche test in LMP2. Nel 2021 ho gareggiato a Barcellona, Red Bull Ring, Paul Richard, Monza e Spa. Tutte endurance di 4 ore con 3 compagni e potevamo vincere almeno 3 gare. Purtroppo siamo riusciti a concretizzare solo un podio perché nell’endurance i fattori sono tanti: strategie, la velocità dei compagni e un’insieme di cose. Io comunque sono sempre stato tra i più veloci. Mi è piaciuto e mi sono divertito”.

Mattia Pasini

Perché non hai continuato?

E’ stato molto bello però mi vorrei ancora dedicare per qualche anno alle moto perché sono ancora molto competitivo in moto e me la voglio giocare fino in fondo. Poi tra qualche anno ci penseremo se passare alle 4 ruote a tempo pieno, definitivamente”.

Hai degli obbiettivi anche come pilota di auto?

Certo, mi piacerebbe gareggiare a Le Mans, Spa, insomma fare le gare classiche endurance di un certo livello. Magari ci riuscirò”.

Come vedi Valentino Rossi e Pedrosa piloti di auto?

Valentino l’ho visto veramente molto veloce. E’ stato un po’ sfortunato qualifica perché ha trovato un altro pilota in traiettoria nel suo giro veloce altrimenti sarebbe potuto partire in top 10. In Gara-1 è stato un po’ sfortunato con gli incidenti ma le corse di durata sono anche questo. E’ veloce anche Dani Pedrosa. Li vedo bene e sono anche più rilassati rispetto a quando correvano in MotoGP”.

A proposito di Pedrosa, in gara-1 a Misano il suo compagno di squadra Antonin Borga è finito nella sabbia e quindi anche per Dani, così come per Vale, nulla da fare e mesto ritiro.

Bestseller, l’autobiografia del Genio F1 Adrian Newey “Come ho progettato il mio sogno”

Commenti
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono obbligatori.