FIM EWC: Punteggi separati tra EWC e Stock in futuro?

Per la stagione 2019/2020 del FIM EWC si parla di adottare un nuovo sistema di punteggio per la classe Superstock, non più basato sull'assoluta.

11 febbraio 2019 - 15:21

Da diverse stagioni a questa parte nel FIM EWC il sistema di punteggio è sempre un argomento di discussione. I cosiddetti “punti addizionali” negli eventi di 24 ore (al termine delle prime 8 e 16 ore di gara) e per i primi 5 classificati in qualifica, ma anche i “doppi punteggi” a Suzuka, comportano sempre numerosi dibattiti in tal proposito. Non è da meno la mancata distinzione nel sistema di punteggio tra le classi EWC e Superstock, un tema affrontato a più riprese dagli addetti ai lavori nel recente passato.

Commenta

per primo!

L’ATTUALE NORMATIVA

Nel Mondiale Endurance vige tuttora la distinzione tra la top class EWC e la Superstock, quest’ultima con una “Coppa del Mondo” riconosciuta dalla FIM, assegnata al termine di una stagione che non impone ai team la trasferta di Suzuka. Per quanto concerne la classifica di campionato, le squadre della Superstock non hanno un sistema di punteggio a loro dedicato, bensì fa riferimento all’ordine d’arrivo assoluto di ogni evento. Tradotto: se un team Superstock conquista la vittoria di categoria, non prende i punti che spettano al vincitore (30 per le 8 ore, 40 per le 24 più punti addizionali), bensì quelli ottenuti in base al piazzamento finale dell’assoluta.

ESEMPIO

Facciamo un esempio. Il team GERT 56, in trionfo al Bol d’Or nella classe Superstock, annovera per la classifica di campionato della propria categoria di appartenenza 27 punti. Di questi, 19 frutto del sesto posto finale nell’assoluta, più i restanti 8 “addizionali” per il piazzamento al termine delle prime 8 e 16 ore di gara. Con un sistema di punteggio “dedicato” alla Stock, a GERT 56 spetterebbero i 40 punti per la vittoria di classe, oggi riservati esclusivamente alla top class EWC.

DAL 2019/2020 SI CAMBIA?

Un controsenso che non giova alle squadre della Superstock ed allo stesso campionato. Spesso, per un team Stock, ottenere un grandioso risultato in una 24 ore può significare mettere a segno una serie ipoteca per la vittoria della Coppa del Mondo di categoria, di fatto (quasi) chiudendo i giochi con largo anticipo. Una situazione, tuttavia, che dovrebbe cambiare a partire dalla prossima stagione (2019/2020) del FIM EWC. L’Endurance Working Group della Federazione Motociclistica Internazionale, nel corso della prossima riunione della CCR (la Commissione Velocità), prenderà in esame la possibilità di dedicare alla classe Superstock un sistema di punteggio dedicato. Con ogni probabilità dal Bol d’Or 2019 del prossimo mese di settembre, i team Stock non prenderanno più i punti in base alla classifica assoluta, bensì al piazzamento nella propria classe di appartenenza. Sarà la volta buona per un cambiamento richiesto, da anni, a gran voce dai team impegnati nella Superstock?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

ASBK Phillip Island: Troy Bayliss subito il più veloce

Ana Carrasco: “Voglio arrivare a competere in MotoGP”

Superbike: “Il vantaggio Ducati non sono i giri, ma la special stradale”