Lorenzo Savadori

CIV Superbike Imola: Lorenzo Savadori con l’Aprilia domina gara 1

Il pilota romagnolo domina con la RSV4 FW-STK tenendo a bada un Michele Pirro non al meglio della condizione. Ducati stavolta non ha ballato da sola

29 giugno 2019 - 17:35

Lorenzo Savadori ha dominato la prima sfida del terzo appuntamento del CIV Superbike a Imola. Con l’Aprilia RSV4 FW-STK della Nuova M2 Racing il pilota romagnolo non ha lasciato niente agli avversari: è scattato benissimo al via ed ha fatto gara in solitario, controllando agevolmente il resto del gruppo. Savadori, al primo successo 2019 nel CIV, ha tenuto a bada senza problemi un Michele Pirro non all’altezza del suo potenziale. Con il secondo posto il pugliese di Ducati Barni ha comunque limitato i danni, conservando un ragguardevole vantaggio in classifica. Adesso il primo degli inseguitori è proprio Savadori, lontano 47 punti. Stavolta la Ducati V4R ha trovato pane per i suoi denti.

RICCARDO RUSSO SUL PODIO

Michele Pirro si è dovuto sudare il secondo posto, perchè Riccardo Russo (Motocorsa Ducati) è rimasto alle calcagna fino ad un giro e mezzo dalla fine. Poi il campano è andato largo alle Acque Minerali, e addio possibilità di attaccare il sei volte campione italiano. Pirro è arrivato a Imola guidando la terza moto diversa in pochi giorni: a Misano ha fatto il Mondiale con la Ducati in configurazione WSBK, poi in settimana sempre a Misano ha fatto i test con la Ducati GP19 MotoGP e a Imola si è dovuto adattare alla V4R in versione CIV. Nella serie nazionale il regolamento è più restrittivo che nel Mondiale.

SOLO UNDICI CLASSIFICATI

Savadori, Pirro e un piccolo manipolo di ragazzi veloci tengono a galla un CIV ansimante. A Imola gli organizzatori hanno incomprensibilmente fatto partire la gara clou mentre in diretta in TV  (anche in chiaro…) c’erano le qualifiche MotoGP ad Assen. E l’ordine d’arrivo con appena undici classificati (e appena 17 partenti) lascia parecchio perplessi. Piloti e team in campo nazionale non mancano, ma  preferiscono correre  National Trophy. Che sullo stesso tracciato domenica presenterà uno schieramento con 31 piloti.

Foto: Marco Lanfranchi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Michael Rutter

Clamoroso: Michael Rutter ufficializzato vincitore del Macau GP 2019

Macau

Cancellato il Macau Motorcycle GP 2019: nessun vincitore

Macau

Doppia bandiera rossa al Macau GP, gara cancellata?