CEV Moto2/Moto3, Jerez: Aldeguer campione! Holgado non ancora

Fermín Aldeguer si corona Campione Europeo Moto2! Primo trionfo in gara per López. Due vincitori anche in Moto3, Holgado rinvia la festa. Ecco com'è andata.

22 agosto 2021 - 17:01

Appuntamento del FIM CEV Repsol che vede aprirsi i festeggiamenti per il nuovo Campione Europeo Moto2. Fermín Aldeguer chiude i giochi, ecco arrivare un altro titolo (dopo quello Superstock 600 nel 2020) per il 16enne talento spagnolo! Un altro titolo per Boscoscuro (ex Speed Up) e Team Ciatti dopo il titolo 2020 con Yari Montella. Nel giorno in cui arriva anche la prima agognata vittoria per il compagno di box… Due vincitori diversi anche nel Mondialino Moto3, ma con la differenza che il leader Daniel Holgado non può ancora festeggiare. Il vantaggio rimane importante (42 punti sul secondo classificato), ma matematicamente non sufficiente per chiudere i conti. Prima del via delle gare in programma non è mancato un minuto di silenzio, con tutto il paddock raccolto sul rettilineo principale nel ricordo del piccolo Hugo Millán.

Moto3, Gara 1: ruggito Ogden, ecco la prima vittoria 

Ricordiamo le qualifiche con la seconda pole stagionale di Ivan Ortolá, a precedere Elia Bartolini e Joel Kelso (qui il recap Moto3 e Moto2). Ottimo scatto del poleman, con Kelso che guadagna una posizione ai danni di Bartolini, mentre dopo poche curve la gara di O’Shea finisce con una scivolata nella ghiaia. Non va meglio ad Azman, protagonista di un highside pochi giri dopo (pilota OK). A referto cadute anche per Salvador (che tenta la ripartenza prima di ritirarsi) ed Alex Millán, ritiro per problemi tecnici per Carraro. In testa, come ci ha abituato la categoria, è battaglia serrata tra un gran numero di ragazzi per la zona podio, compreso il leader Holgado. Doppie Long Lap Penalty per Moreira, Nishimura, Veijer per guida irresponsabile, una sola per David Muñoz, che si muove “alla Zarco” e riesce a non staccarsi dal gruppo di testa. Finale inglorioso per Bartolini, grande protagonista ma a terra a 8 giri dalla fine dopo un contatto con Ortolá… Pasticcio all’ultima curva con Tapia, Rueda, García e Aji a terra, sgranando sul finale il gruppo. Ma c’è uno scatenato Scott Ogden che piazza la zampata vincente e conquista il suo primo trionfo in campionato! Podio completato da David Muñoz e da Ivan Ortolá.

Moto2, Gara 1: Aldeguer, ci siamo quasi

Si parte da una prima fila aperta dal poleman Alonso López. affiancato dal leader Fermín Aldeguer e Lukas Tulovic. Come sempre ottima partenza del duo Boscoscuro, con la coppia Intact SIC subito a ruota. Ma la gara di Norrodin, risalito in terza posizione ed incollato ai ragazzi spagnoli, si complica presto a causa di una scivolata alla curva 6: tenta la ripartenza, ma deve ritirarsi. In testa invece cambio di posizioni: López rischia grosso, ne approfitta Aldeguer per prendere la testa della corsa. Il #21 però non ha nessuna intenzione di lasciar andare il collega-rivale, mentre la griglia si sgrana sempre di più in diversi gruppetti. Momentaneo rientro al box e ripartenza per Menozzi, a referto anche una scivolata per Rehacek alla prima curva. Cambio definitivo in seguito al comando: Fermín Aldeguer vola via, ecco un nuovo netto trionfo ed il titolo ormai davvero ad un passo. Alonso López ci prova, ma deve ‘accontentarsi’ del secondo posto, mentre la battaglia per il terzo gradino del podio si chiude a favore di Lukas Tulovic davanti a Xavi Cardelús. A referto anche un incidente negli ultimi giri per McKinley Paz, pilota OK.

Moto3, Gara 2: la zampata di David Muñoz

Un’altra ottima partenza per Ortolá, stavolta invece Bartolini perde posizioni a vantaggio sia di Kelso che di David Muñoz. Cade presto Fusco, poco dopo ecco una prima sanzione: Tapia infatti riceve una Long Lap Penalty per guida irresponsabile. In breve tempo, come avvenuto in Gara 1, riecco il grande gruppo in lotta per la zona podio, sempre presente anche il leader di categoria. A referto un incidente per Agius, ripartito ma poi ritirato, mentre l’esordio di Millán finisce con un doppio zero, stavolta per problemi alla moto. Che peccato per Ogden e Bartolini, protagonisti di due incidenti distinti che chiudono anzitempo altre due belle gare… Finiscono KO anche García, Uriarte e Farioli, Long Lap Penalty per Morosi (limiti della pista), mentre ‘insolitamente’ il gruppo si sgrana. Sono in tre in fuga, finché David Muñoz non tira fuori quel qualcosa in più, guadagnando quei decimi necessari per volare via e vincere la sua seconda gara del 2021! Nulla possono Ivan Ortolá e Daniel Holgado, al traguardo in quest’ordine, con una sanzione per quest’ultimo: 3 secondi aggiunti per track limits, ma il podio non è in dubbio.

Moto2, Gara 2: vince López, Aldeguer campione 

La migliore partenza ancora una vota è quella del duo Boscoscuro, ma vale anche per Hada, portatosi subito in terza piazza davanti agli alfieri Intact SIC. Tulovic però risponde, unico modo per riavvicinarsi ai due spagnoli. Un tentativo però rivelatosi da subito vano… La prima caduta della corsa è quella dell’alfiere Bultaco Pérez, a cui seguirà quella di Leon Orgis, mentre Kroeze invece viene letteralmente lasciato a piedi dalla sua moto. In testa i “soliti noti” sono intrattabili, imprendibili: ancora una volta sarà tra loro il duello per la vittoria. È un copione simile a quello di Gara 1: López commette un errore e spiana la strada al rivale, per poi rifarsi sotto e tornargli davanti. Dando il via così alla battaglia ‘in casa’, che premia per la prima volta quest’anno Alonso López! Il #21 vince la corsa, ma i giochi sono chiusi, Fermín Aldeguer è il nuovo Campione Europeo Moto2! Lontano, staccatissimo, c’è Lukas Tulovic a completare il podio.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 gp san marino 2021

Moto2: dal tris azzurro 2020 al podio senza italiani nel GP San Marino

guevara garcia moto3 2022

Moto3: GasGas Aspar avanti con Sergio García-Izan Guevara nel 2022

foggia antonelli migno moto3

Foggia-Antonelli-Migno: 1° tris italiano Moto3 a Misano, il 3° dalla 125cc