ARRC ASB1000 Sepang Gara 2: Honda in trionfo con Zaqhwan Zaidi

Zaqhwan Zaidi con il team Honda Asia di Makoto Tamada vince Gara 2 della ASB1000 nella sua Sepang: corsa rocambolesca e sotto la pioggia con tante cadute eccellenti...

10 marzo 2019 - 9:32

Uno scroscio di pioggia improvviso ha ulteriormente vivacizzato la seconda, storica gara della classe ASB1000 dell’Asia Road Racing Championship. Dopo il successo in Gara 1 di Azlan Shah Kamaruzaman, a Sepang è festa grande per il pubblico di casa con il trionfo di Zaqhwan Zaidi, portacolori Honda Asia Dream Racing bravo a non commettere errori in 11 tiratissimi e difficili da interpretare giri di gara.

LA BELLA STORIA DI ZAIDI

Con lo stesso Shah Kamaruzaman costretto al ritiro al giro di boa della contesa per un problema tecnico e Broc Parkes non andato oltre il quinto posto, l’uomo del giorno rispondo al nome di Zaqhwan Zaidi. Da anni nei piani Honda laureandosi due volte (2014-2016) Campione SuperSports 600cc con Boon Siew Honda, al primo storico weekend della nuova top class Superbike il 23enne malese è stato autore di una vera e propria impresa. Costretto a due distinte operazioni nel corso dell’inverno per un infortunio sul finale del 2018, di fatto Zaidi ha provato la Fireblade SP2 (e gli pneumatici Dunlop) soltanto nei due giorni di Test pre-evento, rendendosi protagonista di una prestazione capolavoro.

RIMONTA

Al via autore dell’holeshot, ma sesto al termine del primo giro, l’originario di Selangor è uscito fuori sulla distanza superando il fuggitivo Yuki Ito (promessa All Japan di Yamaha ASEAN) alla conclusione del terz’ultimo giro. Senza sbagliare in condizioni della pista particolarmente traditrici, Zaqhwan Zaidi ha portato il team Honda Asia Dream Racing with Showa alla vittoria per la soddisfazione di Makoto Tamada, da anni Team Manager e responsabile di un progetto che si estenderà nuovamente alla 8 ore di Suzuka. Zaidi completa la “doppietta” di successi malese sul tracciato di casa a precedere Thitipong Warokorn (Kawasaki Thailand), con due secondi posti capo-classifica di campionato a quota 40 punti, mentre Yuki Ito si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio.

COLPI DI SCENA

La pioggia ha inevitabilmente prodotto diverse cadute eccellenti di alcuni mancati protagonisti della contesa. Ritrovatosi al comando con 8″ (!) di vantaggio sul resto del gruppo, al quarto giro Farid Badrul Hisham (BMW ONEXOX TKKR) è finito a terra alla curva 3, imitato pochi istanti più tardi da Ahmad Yudhistira (Yamaha Victor Racing). In tutto questo, il giovane thailandese Apiwath Wongthananon (trascorsi con VR46 nel CEV Moto3) ha concluso quarto a precedere un opaco Broc Parkes e TJ Alberto, addirittura sesto con la Panigale V4 R di Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team.

PROSSIMO APPUNTAMENTO

L’A.R.R.C. con la nuova top class ASB1000 tornerà in azione dal 25 al 28 aprile prossimi al Bend Motorsports Park (Australia) riproponendo la gradita concomitanza con l’ASBK (Australian Superbike).

Asia Road Racing Championship 2019
ASB1000 – Superbike
Sepang, Classifica Gara 2

01- Zaqhwan Zaidi – Honda Asia Dream Racing with Showa – Honda CBR 1000RR SP2 – 11 giri

02- Thitipong Warokorn – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – + 3.559

03- Yuki Ito – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – + 7.213

04- Apiwath Wongthananon – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 28.451

05- Broc Parkes – Yamaha Racing Team ASEAN – Yamaha YZF R1 – + 29.235

06- TJ Alberto – Access Plus Racing Ducati Philippines Essenza Team – Ducati Panigale V4 R – + 1’06.036

07- Ratthapong Wilairot – Yamaha Thailand Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’06.211

08- Rajini Krishnan – Victor Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’07.681

09- Chaiwichit Nisakul – Kawasaki Thailand Racing Team – Kawasaki ZX-10RR – a 1 giro

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP Gran Bretagna: Cairoli che autogol vince Gajser

MXGP Gran Bretagna: Gajser ancora davanti, Cairoli 3°

MotoGP, Ducati vince anche in tribunale? Aprilia: “Ci adegueremo”