8h Suzuka: i primi team ammessi di diritto al via dell’edizione 2019

Appuntamento il 28 luglio prossimo, ma già diverse squadre si sono guadagnate il diritto di correre alla 8 ore di Suzuka: scopriamo perché.

7 gennaio 2019 - 10:31

Alla 42esima edizione della 8 ore di Suzuka mancano ben 201 giorni, ma con largo anticipo è già stata definita una prima lista delle squadre ammesse al via della gara-mito in agenda il 28 luglio prossimo. Frutto dei cosiddetti “Suzuka Try Out“, istituiti da un triennio a questa parte al fine di designare le squadre ammesse di diritto ai nastri di partenza in base a vari criteri: partecipazione a tempo pieno al Mondiale Endurance FIM EWC, risultati conseguiti nella precedente edizione della 8 ore (gara e ammissione ai Top 10 Trials), lasciapassare conseguito in diverse gare di qualificazione (le tappe dell’All Japan di Suzuka e Motegi più le gare estive dei Suzuka Sunday Road Race).

Se ai team permanenti del FIM EWC saranno garantiti 20 dei 70 posti a disposizione, 22 squadre hanno già ottenuto il via libera a partecipazione all’edizione 2019 della 8 ore: le 10 ammesse ai Top 10 Trials dello scorso anno, ulteriori 12 posti in quanto si sono classificate nella top-20 in gara. Nella prima classificazione ci sono, chiaramente, tutti gli squadroni ufficiali: da Yamaha Factory che punterà alla quinta vittoria di fila passando per Team HRC (Red Bull Honda with Japan Post), Kawasaki Team Green, Yoshimura Suzuki, ma anche HARC-PRO Honda e Moriwaki.

TEAM AMMESSI IN BASE AI RISULTATI DEL TOP 10 TRIALS

Kawasaki Team Green
Yamaha Factory Racing Team
Red Bull Honda with Japan Post (Team HRC)
Yoshimura Suzuki Motul Racing
MuSASHi RT HARC-PRO Honda
S-Pulse Dream Racing IAI
au Teluru MotoUP Racing Team
KYB Moriwaki Motul Racing
Team SuP Dream Honda

Tra le ulteriori 12 squadre già ammesse di diritto al via, spiccano Honda Asia, BMW Motorrad39 e BMW Financial Services 135 (ex-Team Tras135), ma anche il Team Kagayama. Curiosità: compare nella lista anche GMT94 Yamaha, 6° alla 8 ore del 2018, ma chiaramente ormai ritiratasi dal Mondiale Endurance. Tra i team giapponesi di rilievo che dovranno superare la trafila dei Suzuka Try Out compaiono nomi illustri, “beffati” lo scorso anno in gara: da Honda Suzuka Racing Team (ritiro nel finale con la top-10 ampiamente alla portata) a, soprattutto, Trickstar Racing, gloriosa compagine legatasi all’anime Evangelion, pur sempre detentrice di un posto “permanente” in virtù del nuovo sodalizio con il Tati Team (che da Le Mans passerà alla top class EWC). Le altre squadre dovranno ottenere il lasciapassare per la 8 ore 2019 nei prossimi mesi, con l’obbligatorietà di ben figurare nelle gare dell’All Japan Superbike.

TEAM AMMESSI IN BASE AI RISULTATI DELLA 8 ORE 2018 (GARA)

GMT94 Yamaha *
Honda Asia Dream Racing
Team Kagayama U.S.A.
BMW Motorrad39
BMW Financial Services 135
Mistresa with ATJ Racing
Titanium Power Racing with Hooters
NCXX Racing & Zenkoukai
ARMY GIRL Team MF & Kawasaki
Team Frontier
Akeno Speed Yamaha
MotoMap Supply
NCXX Racing

* Si è ritirato dal FIM EWC

A proposito dei “Suzuka Try Out”, per l’edizione 2020 della 8 ore cambieranno ulteriormente i criteri di selezione: la 8 ore di Sepang, novità del calendario FIM EWC in agenda il 7 dicembre prossimo, sarà valevole proprio come gara di qualificazione per la maratona Endurance del Sol Levante…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MX2 Alfredo Bevilacqua: “vogliamo essere tra i protagonisti”

Valentino Rossi: “Ezpeleta spinge per un team in MotoGP”

Esclusiva, Enea Bastianini: “Fra qualche gara saremo competitivi”