12h Estoril

YART Yamaha con Niccolò Canepa in pole alla 12h Estoril

Quarta pole consecutiva per YART Yamaha nel FIM EWC: alla 12h Estoril davanti a tutti in qualifica con Niccolò Canepa, Marvin Fritz e Karel Hanika, i tre piloti più veloci in pista.

16 luglio 2021 - 12:46

Nell’ultimo biennio del FIM EWC, le qualifiche sono a senso unico. Come a Le Mans, anche alla 12h Estoril le prove ufficiali ci portano in direzione Heimschuh, base operativa di YART Yamaha, alla quarta pole position consecutiva nel Mondiale Endurance. La R1 #7 gommata Bridgestone si è confermata al top in termini di prestazione pura, con i tre piloti dell’equipaggio i più veloci in assoluto. Dal nostro Niccolò Canepa (1’38″278) a Marvin Fritz (1’37″857), con Karel Hanika autore del nuovo primato per l’EWC in 1’37″674.

POLE E 5 PUNTI PER YART

Condizioni della pista più favorevoli rispetto ai 56° di temperatura dell’asfalto incontrati ieri hanno agevolato l’assalto al time attack della YART. I tre piloti hanno migliorato di gran lunga i crono siglati nelle inaugurali qualifiche, primeggiando nei rispettivi turni di appartenenza. Una superiorità prestazionale che ha garantito, con il tempo medio di 1’37″936, alla squadra di Mandy Kainz il filotto di quattro pole consecutive da Le Mans 2020, cinque negli ultimi sei round conteggiando anche il Bol d’Or 2019. Un gran bel ruolino di marcia, impreziosito da 5 punti addizionali assegnati da regolamento alla squadra che si assicura la pole.

BMW E YOSHIMURA SERT A SEGUIRE

Punti importanti per YART Yamaha, chiamata alla 12h Estoril a porre rimedio al prematuro ritiro di Le Mans (dopo 10 ore di gara), annoverando un gran passo ed una gestione dei consumi migliorata rispetto alla trionfale edizione 2020. Elementi attesi alla controprova domani nella 12 ore che scatterà alle 9:00 locali (le 10:00 italiane), dove la squadra di riferimento di Iwata incontrerà gli avversari di sempre. Riferimento Dunlop, lo squadrone ufficiale BMW Motorrad World Endurance è secondo con Xavi Forés, Markus Reiterberger e Kenny Foray a precedere i mattatori della 24 ore di Le Mans di Yoshimura SERT Motul Suzuki, terzi con Sylvain Guintoli, Gregg Black e Xavier Simeon.

RISALE F.C.C. TSR HONDA

Una delle notizie di giornata è la risalita di F.C.C. TSR Honda, quarta con Mike Di Meglio, Josh Hook ed un Yuki Takahashi finalmente competitivo. Conquista 1 punticino addizionale il privato Tati Team Kawasaki con l’equipaggio formato dai fratelli Sebastien e Valentin Suchet più Morgan Berchet, con la Ducati ERC settima a precedere i Campioni del Mondo 2019/2020 del Team Kawasaki SRC. Qualifiche-no in casa Moto Ain Yamaha, 10° con un problema tecnico al seguito nel turno in cui era salito in sella il nostro Roberto Rolfo.

LOTTA NELLA STOCK

Si conferma competitiva come non mai la classe Superstock. Il team BMRT 3D Kawasaki, secondo a Le Mans, conquista la pole con la Kawasaki #24 Michelin affidata a Julien Pilot, Jonathan Hardt e, in prestito dal Mondiale Superbike, Loris Cresson. Al secondo e terzo posto si mette in mostra il tricolore: undicesima la Kawasaki #33 Louit Moto con Christian Gamarino (tra i piloti più veloci di categoria) ed il rientrante Luca Vitali, dodicesima la Yamaha #777 Wojcik con Kevin Manfredi a sua volta al ritorno nella specialità.

DOMANI LA 12 ORE

Per completare il novero degli italiani, 19° e 7° di classe il team AvioBike di-e-con Giovanni Baggi affiancato sulla R1 #101 dal riconfermatissimo Andrea Boscoscuro e l’esordiente nell’Endurance Francesco Cocco. Ventesima posizione (8° Stock) per il No Limits Motor Team con la Suzuki #44 condotta da Luca Scassa, Kevin Calia ed Alexis Masbou, 12° e 15° tra le Stock rispettivamente Christian e Federico Napoli in gara con Energie Endurance 91 Kawasaki e TRT27 Suzuki. Domani, alle 10:00 italiane, il via della 12h Estoril. Su Corsedimoto troverete video highlights nel corso di questo secondo round del FIM EWC 2021.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Bol d'Or

Yoshimura SERT Suzuki in pole position al Bol d’Or 2021

Bol d'Or

Prime qualifiche (bagnate) del Bol d’Or, svetta BMW

Lorenzo Zanetti

Lorenzo Zanetti con Ducati ERC al Bol d’Or: “Mi piace il progetto, per il futuro…”