dakar

Dakar 2020, le polemiche per la “guida comportamentale”

La Dakar in Arabia Saudita porta con sé già qualche polemica. Tutto parte da una guida con alcune regole riguardanti vestiario, cibo, bevande e molto altro.

11 dicembre 2019 - 13:40

L’anno prossimo la Dakar, il rally raid più famoso del mondo, approderà per la prima volta in Arabia Saudita. Un percorso interessante per tutti i partecipanti, ma ancora prima di partire non mancano alcune polemiche. Parliamo in particolare di una guida pubblicata dall’organizzazione, con alcune regole da seguire per non incorrere in censure e infrazioni delle leggi. Regole che toccano soprattutto il vestiario, ma anche cibo e bevande, ed altri temi. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Guai a provare a mangiare carne di maiale o bere alcol: queste infrazioni possono portare all’apertura di un processo penale. Infatti il catering dell’evento non porterà né vino né birra. Anche l’eventuale consumo di droghe verrà severamente punito. Per quanto riguarda il vestire, serve grande attenzione: uomini e donne dovranno avere braccia e ginocchia coperte. Non saranno ammessi abiti succinti, altro discorso valido per entrambi i sessi. Nel caso delle donne poi, è “consigliabile” l’utilizzo di un velo in pubblico o nei bivacchi.

Attenzione anche ai tatuaggi, che dovranno essere coperti, così come le dimostrazioni di affetto in pubblico, non sempre gradite. Non è possibile portare libri o DVD dagli espliciti contenuti di tipo sessuale, vale a dire pornografici o erotici. Per quanto riguarda i mezzi di comunicazione, le chiamate tramite whatsapp sono bloccate, stesso discorso anche per alcuni siti web (dai contenuti espliciti), che non saranno accessibili. È severamente vietato poi mostrare qualsiasi messaggio di tipo politico, che sia sui vestiti o sui veicoli.

Questi i punti salienti di un documento di una decina di pagine, pubblicato dall’organizzazione, che già sta facendo discutere. Tante raccomandazioni e restrizioni, che hanno infastidito soprattutto per il vestiario ‘consigliato’ alle donne. L’Arabia Saudita è un paese che vuole dimostrare di aver compiuto grandi passi avanti negli ultimi anni, ma questa “guida comportamentale” non passerà inosservata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Dakar, presentata l’edizione 2021. Date, percorso e novità

dakar 2020

Dakar, David Castera: “L’edizione 2021 si farà, ma con misure speciali”

dakar 2020

Dakar, “una pioggia di idee” per migliorare la sicurezza dei piloti