MotoGP, Misano

MotoGP riaperta al pubblico “Io, spettatore a Misano, vi dico che…”

La MotoGP riapre per la prima volta le porte al pubblico in questo tormentato 2020. Uno spettatore ci racconta com'è la situazione agli ingressi e in tribuna

11 settembre 2020 - 9:04

La MotoGP riapre al pubblico. Misano ospita il primo evento 2020 con le tribune aperte, anche se verranno ammesse al massimo diecimila persone al giorno in un impianto che ne potrebbe ospitare dieci volte tante. La curiosità è tanta: cosa troveranno gli spettatori una volta arrivati alle porte del Misano World Circuit? Ce lo racconta Doriano Zacchilli, lettore di Corsedimoto che all’alba si è messo in viaggio e prima delle 08 del mattino di venerdi ha conquistato il suo sospirato posto in tribuna C.

“All’arrivo nessun problema”

E’ soltanto venerdi mattina, mi aspettavo  di trovare i parcheggi deserti” racconta Doriano. “Ci sono totem enormi che indicano il proprio parcheggio e la tribuna di riferimento. Il fatto che ci sia così poca gente agevola molto le operazioni. Gli steward sono moltissimi, e ti instradano nelle corse allestite per raggiungere la tribuna. Io ho prenonato ad agosto in curva C, quella davanti alla Misano, l’ultima curva. Qualche problemino lì è sorto….” 

“Il posto prenotato? Boh…”

“Il posto che avevo prenotato ad agosto, appena hanno deciso di aprire le porte e la vendita dei biglietti, non è disponibile. Per cui gli addetti mi hanno fatto sedere da un’altra parte. La trafila per esserci è molto complessa: ho dovuto lasciare indirizzo, codice fiscale, trovi il parcheggio riservato, le corsie, c’è perfino la app dedicata. Sembra funzionare tutto bene, a parte l’assegnazione dei posti. Non so come gestiranno questa cosa nelle ore più di punta, se magari arriveranno tutte le persone a cui hanno venduto il biglietto per quello specifico settore. Gli steward però assicurano che questo problema ci sarà solo oggi, e che sabato e domenica verrà risolto.  Direi che il rispetto delle misure di sicurezza sia massimo. A Misano eravamo abituati a starci stretti, con così poca gente il distanziamento sociale non sarà un problema. Tanto per darvi un’idea, i posti da occupare sono contrassegnati dal quadratino verde che vedete nella foto sopra. Come vedete, ci staremo belli larghi.” Buon divertimento, ragazzi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione

motogp

MotoGP, la griglia di partenza 2021: a che punto siamo

bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Ducati ha scommesso su di me prima di tutti”