MotoGP, Aragon 2: Il Motomondiale… con ironia!

Il mondo del web trova sempre il modo di sdrammatizzare ciò che avviene in MotoGP, trovando un modo di strappare il sorriso pure in situazioni difficili

27 ottobre 2020 - 7:52

La seconda vittoria in MotoGP di Franco Morbidelli, la doppietta di Jaume Masiá, la tripletta con vista mondiale di Sam Lowes. Aragón 2 ha offerto tanti spunti in ottica campionato con tre mondiali ancora vivissimi e pieni di incertezza, ma nel secondo weekend in terra di Aragona non sono mancati un po’ di rimpianti, soprattutto per i nostrani.

Nella classe leggera il tricolore ha fatto fatica ad impensierire gli spagnoli con un Albert Arenas adesso in caduta libera, mentre in Moto2 i due piloti dello Sky Racing Team Luca Marini e Marco Bezzecchi hanno visto sfumare forse definitivamente il sogno di vincere il mondiale. In MotoGP ci ha pensato Morbidelli a far sorridere gli italiani, ma dall’altra parte Andrea Dovizioso e Ducati hanno fatto ancora una volta fatica e a tre gare dalla fine le faccende mondiali sono diventate complicate.

Ci sono poi le grandi assenze: a quella di Valentino Rossi ancora fermo per la positività al Coronavirus si è aggiunto Riccardo Rossi, anch’esso positivo al Covid-19 e costretto allo stop per questo weekend di Moto3. Come sempre, però, c’è il mondo del web che cerca di sdrammatizzare alcune situazioni tristi cercando di strapparci un sorriso.

MOTOGP: CONCOMITANZA CON CONTE

La seconda Aragon non è passata inosservata anche per il cambio di orario, vista la concomitanza con la F1 a Portimao. Proprio durante la gara della MotoGP in Italia andava in diretta anche la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte riguardo il nuovo Dpcm volto a fronteggiare la nuova ondata di Coronavirus nel nostro paese. Senza voler mancare di rispetto a nessuno, gli amici di @flop_gear hanno scherzato sul tema espandendo il decreto… anche alla MotoGP!

ARAGON, CHE FREDDO!

I cambi di orari non sono stati dovuti solamente alla concomitanza con la Formula 1, ma anche a causa delle temperature basse. Nel primo weekend di Aragón si è dovuto modificare il programma in corsa proprio a causa di questo fattore che ha costretto gli organizzatori a rivedere il piano di gare. La cosa non è passata inosservata ai ragazzi “mematori”, tra cui @gpcomix che ha “vestito” Maverick Viñales con un bel piumone per ripararsi dal freddo.

TAKAAKI NAKAGAMI, CHE POLE!

Tornando ai temi della pista, fino alle qualifiche del sabato il weekend di Takaaki Nakagami era stato pressoché perfetto. Il giapponese aveva conquistato la pole tornando a far volare in alto la bandiera del Sol Levante, salvo poi vanificare tutto in gara dopo poche curve. Rimane però il grande giro compiuto in qualifica, commentato in questo modo da @trollgp_official.

FRANCO MORBIDELLI, IL SOGNO MONDIALE È POSSIBILE?

La domenica di gara ha visto allora primeggiare Franco Morbidelli, autore di una prestazione maiuscola dal primo giro alla fine. Il pilota di Petronas SRT non ha mai perso la testa della corsa fin dalle prime battute e ha impresso un ritmo infernale per tutta la corsa risultando inattaccabile per tutti quanti. Per Morbidelli è la seconda vittoria stagionale e a tre gare dalla fine può pensare seriamente di essere in corsa per il titolo (25 i punti che lo separano dalla vetta), come “commenta” @staccareallabezzecchi.

SAM LOWES, DOMINIO E VETTA IRIDATA

In Moto2 a vestire i panni di Franco Morbidelli ci ha pensato Sam Lowes. Il britannico è in uno stato di forma eccezionale ed è l’assoluto protagonista della tripletta Le Mans-Aragón 1-Aragón 2. Tre le vittorie maturate in tre settimane con tanto di leadership iridata conquistata. Nel GP di Teruel il pilota di Marc VDS non ha fatto sconti: partenza dalla pole e dominio dal primo all’ultimo giro. Un autentico martello, una vittoria di stampo.. “Lorenziana”, come l’ha definita @dominareallajorgemartin_

DUCATI, WEEKEND AMARO

Le premesse non erano rosee e nella seconda Aragón le Ducati non sono riuscite a brillare, fatta eccezione per Johann Zarco. Il francese è riuscito a portare la Ducati nelle zone nobili della classifica, ma le altre hanno fatto tutte fatica, a cominciare da Andrea Dovizioso. La rincorsa mondiale così si fa dura e a tre gare dalla conclusione anche per lo stesso “Dovi” è diventato difficile parlare di titolo. In un mondiale così incerto può ancora succedere di tutto, nel frattempo @motodipendenza ha scherzosamente commentato la gara della casa di Borgo Panigale.

Vi ricordiamo che anche noi siamo presenti su Instagram!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Joe Roberts

MotoGP, il manager di Joe Roberts: “Aprilia occasione mancata”

MotoGP, Luca Marini-Pecco Bagnaia-Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e “new generation”: obiettivo Mondiale tricolore

binder espargaro ktm motogp

MotoGP, Mike Leitner (KTM): “I risultati del 2020 parlano da soli”