MotoGP Test Valencia Vinales 1°, poi Rossi, Lorenzo-Ducati 3°

MotoGP Test Valencia Vinales 1°, poi Rossi, Lorenzo-Ducati 3°

Maverick Vinales alla prima con la Yamaha stampa il miglior tempo per 20 millesimi su Valentino Rossi, Jorge Lorenzo debutta con la Ducati ed è 3° al termine del 1° giorno di Test.

1 Commento

Si è chiusa oggi la prima giornata di test che apre ufficialmente la stagione 2017 della MotoGP. Tante le novità in pista, a cominciare dai cambi di sella, tra i quali quelli di Jorge Lorenzo, Andrea Iannone e Maverick Vinales (autore del miglior tempo oggi), seguiti anche dagli esordi di vari piloti in arrivo dalla Moto2, in primis il campione del mondo in carica Johann Zarco. Non è presente Danilo Petrucci, rientrato in Italia per problemi familiari e sostituito da Michele Pirro.

La sessione odierna viene aperta da Jorge Lorenzo, uno dei più attesi ed il primo a scendere in pista per compiere i primi giri in sella alla Desmosedici in configurazione 2016. Inizia presto anche l’attività dei rookie, impegnati nella prima presa di contatto con le nuove moto, ma bisogna registrare anche la presenza di Francesco Bagnaia: in azione nel corso dell’anno in sella alla Mahindra del team di “Aspar” Martinez in Moto3, “Pecco” è stato premiato per la doppia vittoria stagionale ed ha realizzato alcuni giri con la Ducati in dotazione al team di Martinez in MotoGP. Nove i giri compiuti dal pilota italiano nel corso della mattinata, prima di prendere l’aereo per Jerez, dove domani debutterà con la KALEX Moto2 del team Sky Racing Team VR46.

Verso le 13.00 registriamo la prima caduta di giornata, quella di Valentino Rossi che, autore poco prima del miglior tempo provvisorio in 1:30.950, stava realizzando i primi giri in sella alla M1 in configurazione 2017. Esordio consistente per il nuovo compagno di squadra Maverick Vinales, autore in tutto di 61 giri oggi e che alla sua prima uscita con i colori Yamaha è stato in grado di mantenersi costantemente nelle posizioni di vertice, sopravanzando poi Rossi per 20 millesimi e chiudendo la giornata con il miglior tempo. Dopo aver speso la maggior parte del turno in sella alla Ducati utilizzata quest’anno dai piloti ufficiali, moto con la quale realizza il terzo tempo assoluto ad appena un decimo dal capoclassifica, Jorge Lorenzo utilizza gli ultimi minuti della sessione per compiere anche un giro con la versione 2017 della D16. Giornata piena anche per il compagno di squadra Andrea Dovizioso, che ha provato entrambe le configurazioni chiudendo con il quinto tempo di giornata.

Marc Marquez e Dani Pedrosa hanno girato sia con la RC213V di quest’anno che con la versione 2017, chiudendo rispettivamente in quarta e decima posizione, mentre Cal Crutchlow, sesto a fine giornata, è stato anche protagonista nel pomeriggio di una caduta alla Campos. Debutto con scivolata per Andrea Iannone, autore del settimo tempo assoluto e che nel pomeriggio ha letteralmente distrutto la sua GSX-RR, mentre esordisce in MotoGP il suo nuovo compagno di squadra Alex Rins, alla prima presa di contatto con la nuova moto. Il miglior rookie a fine giornata è Jonas Folger, sedicesimo e per soli dodici millesimi davanti a Johann Zarco, mentre comincia con una caduta l’avventura di Pol Espargaro in KTM: lo spagnolo chiude diciannovesimo, seguito a due decimi da Bradley Smith. Prima giornata con scivolata anche per Sam Lowes, all’esordio con la Aprilia del team di Fausto Gresini, così come per Eugene Laverty, presente a Valencia in qualità di tester per la RS-GP e finito a terra proprio allo scadere della sessione.

MotoGP™ World Championship 2016
Test Circuit de la Comunitat Valenciana Ricardo Tormo
Classifica Finale 1° Giorno

01- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – 1’30.930 (61 giri)
02- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.020 (47 giri)
03- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.122 (60 giri)
04- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.172 (53 giri)
05- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.201 (54 giri)
06- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 0.226 (69 giri)
07- Andrea Iannone – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.235 (41 giri)
08- Scott Redding – OCTO Pramac Yakhnich – Yamaha YZR M1 – + 0.312 (71 giri)
09- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 0.356 (43 giri)
10- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.376 (42 giri)
11- Jack Miller – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 0.547 (62 giri)
12- Alvaro Bautista – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.744 (58 giri)
13- Michele Pirro – OCTO Pramac Yakhnich – Yamaha YZR M1 – + 1.138 (47 giri)
14- Aleix Espargaro – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1.247 (61 giri)
15- Loris Baz – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 1.385 (42 giri)
16- Jonas Folger – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.520 (52 giri)
17- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.532 (61 giri)
18- Tito Rabat – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 1.648 (72 giri)
19- Pol Espargaro – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 1.683 (57 giri)
20- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 1.876 (52 giri)
21- Alex Rins – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 1.881 (71 giri)
22- Eugene Laverty – Aprilia Test Team – Aprilia RS-GP – + 2.005 (45 giri)
23- Karel Abraham – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP – + 2.301 (59 giri)
24- Sam Lowes – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 2.429 (63 giri)
25- Takuya Tsuda – Suzuki Test Team – Suzuki GSX-RR – + 3.180 (41 giri)
25- Francesco Bagnaia – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 6.010 (9 giri)

Servizio Fotografico: Marco Serena

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. pbr - 3 settimane fa

    A Redding hanno dato una M1 per punizione, perché non si è guadagnato la D17 ufficiale? ;D

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy