MotoGP: Hafizh Syahrin proverà con Tech 3 durante i test in Thailandia

MotoGP: Hafizh Syahrin proverà con Tech 3 durante i test in Thailandia

Il pilota malese avrà la possibilità di testare la moto del team Monster Yamaha Tech 3 nel corso dei prossimi test ufficiali al Buriram. In seguito si deciderà del suo futuro.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

L’interesse mostrato da Hervé Poncharal per Hafizh Syahrin riceve un’ulteriore conferma dalla notizia che il pilota malese prenderà parte alla prossima sessione di test ufficiali MotoGP, dal 16 al 18 febbraio sul circuito del Buriram, per la prima volta parte del calendario del Motomondiale. Syahrin, da quattro anni pilota Moto2, avrà così la possibilità di provare la YZR-M1 del team Monster Yamaha Tech 3 e la squadra, una volta valutato il suo lavoro, deciderà se annunciarlo ufficialmente come nuovo pilota ufficiale da affiancare a Johann Zarco.

“Per prima cosa voglio ringraziare Hervé Poncharal e l’intera squadra per questa opportunità” ha dichiarato Hafizh Syahrin. “Farò del mio meglio in tutti e tre i giorni in Thailandia. Per me guidare una MotoGP è un sogno che si realizza, devo ammettere che sono davvero emozionato. Spero di essere veloce, in modo da mostrare a tutti di cosa sono capace. Oltre a questo, voglio ringraziare Razlan e tutte le persone che mi supportano e rendono tutto questo possibile. Sono davvero felice e non vedo l’ora di cominciare. So che dovrò imparare molte cose a proposito della Yamaha YZR-M1 e voglio imparare come lavora una squadra con così tanta esperienza. Durante l’inverno mi sono allenato molto e spero che questo lavoro paghi.”

“Sono contento di avere Hafizh Syahrin durante i test al Buriram” ha poi aggiunto Hervé Poncharal. “Come tutti sanno, da quando Jonas Folger ha deciso di non correre nel 2018 abbiamo cercato un giusto sostituto. Dopo i test a Sepang abbiamo avuto molti incontri e abbiamo deciso che Hafizh Syahrin sarebbe una buona scelta per Monster Yamaha Tech 3. In questo momento si tratta di soli tre giorni, ma sono convinto che Hafizh sarà in grado di mostrarci di cosa è capace: ha solo 23 anni, ha già conquistato qualche podio in Moto2 e concluso in top ten il 2017, ma sappiamo che sarà una sfida. Come ho sempre detto, avere un pilota giovane ha più senso per la squadra. Vediamo come va il test, sono molto ottimista e dopo il Buriram prenderemo la decisione definitiva. Voglio già ringraziare Razlan Razali dal Sepang International Circuit, team manager di Hafizh Syahrin.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy