MotoGP: Angel Nieto Team guarda a Yamaha per il 2019. Borsoi: “Un’opzione da considerare”

MotoGP: Angel Nieto Team guarda a Yamaha per il 2019. Borsoi: “Un’opzione da considerare”

Il Direttore Sportivo dell’Angel Nieto Team accarezza l’idea di diventare la squadra satellite Yamaha, anche se le trattative non sono ancora iniziate.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La nuova stagione è ormai alle porte, ma le squadre MotoGP si muovono in ottica 2019: uno di questi è l’Angel Nieto Team, che non ha nascosto il suo interesse nel cercare un accordo con Yamaha. Dopo l’annuncio della separazione con Tech 3, la casa dei tre diapason è attualmente senza una squadra satellite ed il Direttore Sportivo Gino Borsoi, in una recente intervista a crash.net, ha confermato l’idea.

“Si tratta di un’opzione che ci piacerebbe considerare” ha dichiarato l’ex pilota 125cc alla fine degli ultimi test realizzati in Qatar, ammettendo anche di essere rimasto sorpreso dall’annuncio di Tech 3 a febbraio. “Non lo sapevamo, è stata una sorpresa anche per noi. Ora c’è un’altra porta aperta per noi e vogliamo tenerla in considerazione” ha poi aggiunto, anche se convinto che Marc VDS sia in vantaggio in questo senso.

“La nostra idea è di sederci e discutere l’idea con Ducati in Qatar, ma ora un’altra fabbrica ha bisogno di una squadra, quindi perché non parlare con loro. Siamo contenti con Ducati, abbiamo un gran supporto da loro. Ora però sappiamo che le Yamaha satellite sono ottime moto ed ogni pilota che le prove riesce ad essere veloce, quindi perché non discutere con loro?”

Dal 2016 il rinominato Angel Nieto Team si avvale di due Ducati per competere nella categoria regina del Motomondiale: Alvaro Bautista e Karel Abraham, i due piloti attuali, avranno a disposizione rispettivamente la Desmosedici della scorsa stagione e la GP 2016. Borsoi però è ben conscio del fatto di essere ‘al secondo posto’ per quanto riguarda il supporto Ducati, dietro a Pramac Racing. Un accordo con Yamaha comporterebbe un vantaggio anche in questo senso.

“Il nostro obiettivo è sempre far parte di una fabbrica, esserne la seconda squadra, ed al momento non lo siamo” ha detto chiaramente Gino Borsoi. “Con Yamaha invece avremmo questa possibilità, ma non abbiamo ancora iniziato a parlare con loro. Forse la porta è ancora aperta, o forse qualcuno del paddock ha già firmato un accordo”, riferendosi sempre a Marc VDS, che però ha espresso il suo interesse anche per Suzuki.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy