Esclusiva Fabio Quartararo: “Zarco sta facendo qualcosa di incredibile”

Esclusiva Fabio Quartararo: “Zarco sta facendo qualcosa di incredibile”

Intervista esclusiva a Fabio Quartararo, pilota francese del team Speed Up Factory di Moto2, alla vigilia del GP di Le Mans.

di Luigi Ciamburro
Fabio Quartararo

La prima gara europea di Fabio Quartararo in sella alla sua Speed Up SF18 si chiude nella top-10, al termine di un Gran Premio iniziato in 18esima posizione, ma sin da subito contraddistinto per una partenza grintosa fatta di sorpassi fino all’ultimo giro. Dopo un inizio di stagione in salita la squadra di Luca Boscoscuro sta apportando miglioramenti sulla moto che hanno permesso al pilota francese di migliorare la guida e la partenza. Alla vigilia del Gran Premio di Le Mans abbiamo intervistato in esclusiva Fabio Quartararo, uno degli eroi di casa che sta lavorando sul suo stile di guida per tentare l’assalto alle posizioni di vertice della Moto2.

Com’è stato il passaggio dalla Kalex alla Speed Up e quali sono le principali differenze?

La differenza più grande tra Kalez e Speed Up è stata sicuramente la rigidezza. Al primo impatto con Speed Up ho avuto delle difficoltà di guida proprio per la rigidezza.

Cosa manca alla tua moto per poter puntare alle posizioni di vertice?

Stiamo lavorando proprio per raggiungere il prima possibile le prime 5 posizioni. Con la moto ci siamo quasi, devo lavorare più che altro sul mio stile di guida.

Aver cambiato 4 team in 4 anni può aver influito sui tuoi risultati?

Sicuramente ha influito ma ora preferisco concentrarmi più sul presente che nel passato

Quanto ti soddisfa il 10° posto di Jerez? Può essere un punto di partenza per risultati migliori?

E’ stato sicuramente positivo finire la prima gara europea del 2018 in Top10, soprattutto dopo 3 gare difficili. Spero di migliorare sempre di più.

C’è qualcosa su cui pensi di dover migliorare nel tuo stile di guida?

Sì certo, come ho già detto precedentemente, mi sto concentrando parecchio sulla guida della Speed Up cercando di adattarmi di gara in gara.

Obiettivi per il 2018?

Quest’anno non ho un obiettivo principale a fine stagione. Mi pongo degli obiettivi gara per gara.

Chi è il pilota della MotoGP che più ammiri? E com’è il rapporto con il tuo connazionale Zarco?

Li ammiro tutti, son tutti molto forti. Con Zarco ho un buon rapporto e credo stia facendo in MotoGP qualcosa di incredibile.

Le modifiche al regolamento in vigore dal 2019 (motore, centralina) come cambieranno la classe Moto2?

Non abbiamo ancora provato la Speed Up con il motore Triumph, ma ho davvero molta curiosità nel farlo e capire come sarà la moto con un motore diverso da quello che stiamo usando ora.

Cosa ti piace dell’Italia?

La Pizza, la pasta… (ride, ndr), moltissime cose a partire dai circuiti di motocross in cui eseguire allenamenti davvero strepitosi.

MotoGP Mugello: i biglietti e le offerte ancora disponibili

Motomondiale 2018: le quote scommesse di JohnnyBet

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy