La prima volta di Akito Haga Il figlio di Nori “Ora penso solo al CIV”

La prima volta di Akito Haga Il figlio di Nori “Ora penso solo al CIV”

La prima volta di Akito Haga, il figlio di Nori Subito a punti nel tricolore 300 ma per adesso niente wild card nel Mondiale

Commenta per primo!

Uno dei motivi d’interesse del primo weekend stagionale del CIV a Imola è stato il debutto, nella categoria Supersport 300, di Akito e Ryota Haga, figli dell’ex-pilota Noriyuki Haga.

I due giovanissimi figli d’arte sono stati protagonisti di un weekend in crescendo che li ha visti migliorare sessione dopo sessione.  Akito è riuscito anche a ottenere i primi punti stagionali chiudendo al tredicesimo posto Gara 2 (in Gara 1 è arrivato diciottesimo). Ryota, invece, ha portato a casa un 26° e un 23° posto dopo essere scattato in entrambe le gare dalla ventinovesima casella. Ecco cosa ci ha detto Akito Haga dopo questa “prima volta” nel CIV Supersport 300.

Sei soddisfatto del weekend?

“È andato bene, nonostante la caduta nelle qualifiche e il problema alla frizione che mi ha relegato al 18° posto in Gara 1. Sono contento soprattutto del risultato in Gara 2, dato che ho chiuso al tredicesimo posto dopo essere partito ventesimo”.

Qual è il tuo obiettivo per la prossima gara?

“Il prossimo round si svolgerà a Misano, una pista che conosco e mi piace, e il mio obiettivo è fare bene anche lì”

Come ti sei trovato a Imola?

“Molto bene. È una pista difficile, ma è anche molto bella”

Come è stato passare dai campionati asiatici al CIV?

“Mi sono ritrovato in un altro mondo. Le piste sono diverse e lo è anche la moto, dato che lo scorso anno correvo nel Suzuki Asian Challenge”

Avrai  qualche wild nel Mondiale 300?

“No. Per ora mi concentro solo sul CIV.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy