Romano Fenati, ci risiamo: litiga con la Polizia Stradale, denunciato

Romano Fenati, ci risiamo: litiga con la Polizia Stradale, denunciato

Il pilota ascolano denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, dopo un’inseguimento in autostrada. Lo riporta il Resto del Carlino

di Redazione Corsedimoto
VALENCIA, SPAIN - NOVEMBER 09: Romano Fenati of Italy and Marinelli Rivacold Snipers Team smiles in paddock during the Comunitat Valenciana Grand Prix - Moto GP Previews at Comunitat Valenciana Ricardo Tormo Circuit on November 9, 2017 in Valencia, Spain. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Romano Fenati ne ha combinata un’altra: si è fatto inseguire dalla Polizia Stradale sull’Autostrada A14, poi ha inveito contro gli agenti che lo hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Lo riporta l’edizione on line del Resto del Carlino. “Correvo da mio nonno ricoverato in ospedale” si è difeso il pilota marchigiano (leggi qui). Che non ha smentito la lite coi poliziotti, accusando a sua volta: “Il comportamento di uno dei due è stato allucinante” (qui la dichiarazione del pilota)

Il fatto è avvenuto venerdi 16 novembre, intorno alle 22. Il pilota ascolano, in compagnia di una ragazza, è sfrecciato davanti all’auto della Polizia che dopo un breve inseguimento lo ha fermato per i controlli del caso. La reazione di Fenati non è piaciuta agli agenti, che hanno sporto denuncia. Ricordiamo che Romano è stato fermato dalla giustizia sportiva fino a fine febbraio 2019 per aver azionato la leva del freno di Stefano Manzi durante il GP di San Marino Moto2, lo scorso settembre. Romano Fenati tornerà in pista nel 2019 in Moto3 con lo stesso team Snipers che lo aveva appiedato dopo la scorrettezza.

 

 

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. l.zecchin_417 - 3 settimane fa

    La mamma aveva giurato che era cambiato in meglio…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. higwr_622 - 3 settimane fa

    Poverino ce l’hanno tutti con lui in pista e fuori…ma va la !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nicolabens_670 - 3 settimane fa

    Francamente mi chiedo perché questo signore debba partecipare al prossimo motomondiale e invece non venga obbligato a seguire una terapia appropriata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy