MotoGP: le condizioni e tempi di recupero per Valentino Rossi

Il bollettino medico a seguito dell'operazione a Firenze

5 giugno 2010 - 16:39

L’operazione alla tibia della gamba destra per Valentino Rossi è perfettamente riuscita. Due ore e mezza di intervento chirurgico ad opera del Professor Roberto Buzzi, assistito dal Dottor Claudio Costa, presso il Centro Traumatologico Ortopedico, con la ricomposizione della frattura mediante l’adozione di un chiodo con 4 viti. Escludendo complicazioni vascolari (lesioni arteriose o venose), per recuperare dalla frattura del terzo distale della tibia gamba destra i tempi di recupero sono ragionevolmente di 4 mesi, come espresso proprio dal Professor Buzzi nel “bollettino” qui riportato dal Fiat Yamaha Team.

Abbiamo ricevuto Valentino Rossi all’Ospedale Careggi dove abbiamo svolto controlli approfonditi al fine di escludere qualsiasi altre lesioni ed i risultati sono stati soddisfacenti. Successivamente abbiamo così deciso di procedere con l’intervento chirurgico per la frattura esposta della gamba destra. Abbiamo eseguito un’epidurale, pulito, lavato e stabilizzato la frattura. L’intervento ha dato dei risultati positivi, la frattura è stata ricomposta e l’osso adesso è stabile.

La ferita resta aperta, come da prassi in questi casi, e sarà ricucita nei prossimi giorni con un secondo evento chirurgico. Siamo sicuri che Valentino sarà in grado di lasciare l’Ospedale nell’arco di una settimana, massimo dieci giorni, e potrà camminare usando delle stampelle.

E’ difficile prevedere i tempi di recupero, dobbiamo valutare i progressi del paziente e gli esami a raggi X dopo l’intervento chirurgico. Ragionevolmente penso che dopo sei settimane possiamo rivalutare la situazione a seconda dei risconri di Valentino e ulteriori radiografie“.

Lin Jarvis, direttore di Yamaha Motor Racing, ha espresso in prima persona la delusione per l’accaduto augurandosi di rivedere Valentino in pista il più presto possibile.

Per tutti noi di Yamaha e del team Fiat Yamaha è una giornata difficile, triste. E’ l’infortunio più grave della carriera di Vale, il primo che gli sia capitato di quest’entità. E’ dura per lui che sia successo proprio al GP di casa, è una grande delusione per tutti i fans qui al Mugello ed in tutto il mondo. Puntavamo ad avere i nostri due piloti in corsa per il titolo, adesso questo confronto è finito, almeno per l’immediato futuro. Auguriamo a Valentino tutto il meglio, una pronta guarigione, e speriamo di riaverlo con noi il più presto possibile“.

Foto: Fiat Yamaha Team

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi Spielberg 2020

MotoGP, Valentino Rossi: “Le gomme condizionano i risultati”

MotoGP, Valentino Rossi: “KTM da titolo? Assolutamente sì!”

Valentino Rossi e Franco Morbidelli

MotoGP, Valentino Rossi: “Frankie fiore all’occhiello dell’Academy”