MotoGP: operato Valentino Rossi, prognosi di 4 mesi

Primi dettagli dell'operazione al CTO di Firenze

5 giugno 2010 - 15:36

L’intervento chirurgico con protagonista Valentino Rossi è perfettamente riuscito. All’Ospedale Careggi di Firenze, trasferito al CTO (Centro Traumatologico Ortopedico), il 9 volte iridato è stato sottoposto all’operazione coordinata dal Professor Roberto Buzzi della durata complessiva di quasi due ore.

L’operazione, come rivelato dallo stesso Professor Buzzi, è pienamente riuscita, ed è consistita nella ricomposizione della frattura mediante l’adozione di un chiodo con 4 viti, escludendo i cosiddetti fissatori esterni grazie al lavoro di riduzione della frattura prima dell’arrivo in Ospedale.

Sono state escluse complicazioni vascolari (lesioni arteriose o venose) facilmente riscontrabili in questo genere di infortunio (frattura del terzo distale della tibia gamba destra).

Il Professor Buzzi, parlando dei tempi di recupero, ha immaginato non meno di 4 mesi per riprendere pienamente l’attività agonistica, con la prognosi che può addirittura protrarsi fino a 6 mesi (in genere per una persona “comune” è intorno ad un anno). Il Dottor Claudio Costa non si è invece voluto sbilanciare, confidando in una pronta reazione di Valentino a seconda dei dolori riscontrati nelle prossime settimane e dalla sua voglia di tornare, quanto prima, in sella.

Nelle prossime ore uscirà un “bollettino” ufficiale anche da parte del Fiat Yamaha Team, che ha seguito in prima persona tutte le evoluzioni del caso.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Andrea Iannone

Andrea Iannone sul filo della vita: futuro in TV o ritorno in pista

Jack Miller

Jack Miller in prima fila nell’Australian Superbike al Bend

MotoGP, Shinichi Sahara

MotoGP, Suzuki cerca il team manager. Sahara: “Problema risolto”