mugello circuit

Coronavirus, il Centro Medico del Mugello ritrova le sue attrezzature

Il Centro Medico del Mugello ha riavuto il suo materiale. Si tratta di attrezzature di rianimazione fornite a marzo alla Sanità Pubblica per l'emergenza coronavirus.

13 maggio 2020 - 17:34

L’emergenza sta rientrando, le attrezzature del Centro Medico del Mugello tornano nella loro sede. Nella prima fase più critica il circuito toscano aveva messo tutto il suo materiale a disposizione del Policlinico Fiorentino di Careggi e dell’Ospedale Borgo San Lorenzo. Un gesto concreto per permettere a queste strutture di rispondere con maggiore efficienza nel momento più difficile a causa del Covid-19.

Ricordiamo, si trattava di due ventilatori polmonari, due monitor per la terapia intensiva, quattro monitor defibrillatori, un’ecografia digitale. Materiale consegnato lo scorso 20 marzo alla ASL toscana ed ora, ad un mese e mezzo di distanza, restituito. Con una nota del Direttore Generale di Careggi Rocco Damone, che ha ringraziato l’Amministratore Delegato di Mugello Circuit Paolo Poli.

Un importante supporto fornito nelle prime fasi dell’emergenza con l’invio di strumenti per le terapie intensive, oggi restituiti al Centro medico del tracciato toscano. Tornate alla base anche le attrezzature fornite all’Ospedale del Mugello di Borgo San Lorenzo. Adesso tutto il materiale è nuovamente operativo in circuito per la prossima ripresa dell’attività sportiva.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP

MotoGP: Spagna “agibile” già dal 20 giugno, un altro GP prima di Jerez?

Ancma

Fase 2: Ancma, mercato moto da ricostruire

Coronavirus Spagna

Coronavirus in Spagna: le 4 fasi per l’uscita dall’emergenza