VR46 a Misano

Valentino Rossi-Yamaha Petronas: ultimo tassello prima della firma

VR46, la linea merchandising di Valentino Rossi, potrebbe firmare un contratto con il team Yamaha Petronas. L'ultimo tassello prima della firma?

16 settembre 2020 - 14:19

C’è aria di grandi annunci nel paddock della MotoGP di Misano. La scorsa settimana si attendevano grandi notizie di mercato, ma non sono arrivate. Nella terra di Valentino Rossi potrebbe forse arrivare il tanto atteso annuncio del contratto con il team Petronas SRT? Ad elettrizzare l’atmosfera ci pensa un post di Razlan Razali sul suo profilo social. Il manager malese è sempre solito preannunciare grandi notizie sul suo account. L’impressione è che il gruppo VR46 si occuperà del merchandising della squadra.

Per Valentino Rossi si attende un contratto 1+1 nel box del team satellite Yamaha. A giudicare dai risultati di Fabio Quartararo e Franco Morbidelli, per il campione di Tavullia si tratterà di un semplice cambio di livrea. Il gap fra team satelliti e ufficiali si è assottigliato fino quasi a zero, per lui è prevista una YZR-M1 factory e un contratto di tutto rispetto firmato direttamente con la casa di Iwata. Non cambia quasi nulla per il Dottore se non qualche membro all’interno del suo box.

Reduce da un beffardo quarto posto a Misano, Valentino Rossi proverà a dare nuovamente l’assalto al podio nel prossimo week-end. Il layout di Misano calza a pennello alla M1, con curve strette e brevi rettilinei. Una vittoria o un podio potrebbe essere il modo migliore per incorniciare questa notizia di marketing. Con le tribune aperte ad una piccola porzione di pubblico, si prevede un week-end rovente per il popolo giallo e il suo eroe. “Sono contento che abbiamo un’altra gara qui a Misano. La scorsa settimana ero vicino al podio, la gara è stata solo un giro di troppo – scherza Valentino Rossi -. Abbiamo fatto molti giri ieri durante i test e abbiamo trovato qualcosa di positivo che forse può aiutarci in questo fine settimana ad essere più forti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

nakagami motogp

MotoGP, Takaaki Nakagami: “Serve un miglior atteggiamento mentale”

MotoGP, Joan Mir campione del mondo 2020

Joan Mir risponde al papà di Jorge Lorenzo: “Il merito non è suo”

baldassarri moto2

Moto2: Baldassarri, ritorno in Forward: “C’è molta energia e positività”