MotoGP Test Valencia 2020

LIVE Test MotoGP Valencia: Primo giorno nel segno di Yamaha

La prima giornata di Test MotoGP a Valencia. Dalle 10 alle 17 piloti in pista per il primo giorno di prove IRTA. Segui la diretta LIVE.

19 novembre 2019 - 15:00

17:00 – L’attività è finita da tempo, solo il tester Aprilia Smith ha continuato fino alla bandiera a scacchi. I tempi finali del primo giorno di prove a Valencia. Mercoledì dovrebbe scendere in pista anche Kallio.

16:50 – Alberto Puig commenta l’esordio di Alex Márquez: “Un debutto difficile, con temperature basse e tante cadute. L’importante è che si è divertito, la RCV gli è piaciuta.” Ribadisce ancora una volta la scelta per i risultati ottenuti in pista, non per il cognome. Insiste poi sulla necessità di sviluppare una moto più “guidabile” per tutti

16:40 – Giornata finita per Quartararo, ancora al comando della classifica. Calano le temperature, tanti si fermano. In pista solo Rossi, Marc Márquez, Smith e Bradl.

16:35 – Dovizioso soddisfatto dei primi test. Paolo Ciabatti, riferendo le sensazioni del pilota, ha dichiarato che sembra che il nuovo telaio migliori l’entrata in curva della Desmosedici. Ha confermato poi la conversazione avuta con Zarco, che però ha sul tavolo anche la possibilità di tornare in Moto2 con EG 0,0 Marc VDS. Nega l’opzione Pramac, con Miller promosso nel team ufficiale. Nei prossimi giorni si conoscerà la scelta del pilota francese

16:25 – Miller ha completato la sua prima giornata. Soddisfatto nel lavoro sulla moto e delle gomme. Nessun nuovo telaio per lui (provato invece da Dovizioso)

16:15 – Crutchlow ha realizzato qualche giro in sella al prototipo 2020

16:00 – Come dichiarato da Davide Brivio, in Suzuki si sta lavorando su telaio e motore. Le maggiori novità riguardanti quest’ultimo però arriveranno per i test a Sepang

15:48 – Giornata finita per Danilo Petrucci. Arrivato a Valencia con la tendinite ad una spalla, ha peggiorato la situazione cadendo domenica proprio su quella. Per lui solo 10 giri ed un miglior tempo in 1:31.433, che gli vale il 12° posto provvisorio. In dubbio per la seconda giornata di test

15:40 – Il miglior rookie 2019 però è protagonista di un incidente alla curva 10. Il pilota appare dolorante per la botta. Bandiera rossa

15:38 – 76 giri per Quartararo, più di chiunque altro finora. Il francese si riprende anche la testa della classifica

15:25 – Joan Mir si ferma alla curva Martínez: sembra che la sua GSX-RR abbia qualche problema di natura meccanica

15:20 – L’attività in pista, che dovrebbe finire alle 17:00, potrebbe interrompersi ben prima per l’abbassamento delle temperature

14:55 – I primi 12 piloti sono racchiusi in meno di un secondo

14:10 – La classifica dei tempi. Viñales il migliore col prototipo 2020. Torna in pista Alex Márquez dopo l’incidente al mattino

13:26 – Si torna in pista

13:20 – Highside per Marc Márquez alla curva 13. Bandiera rossa: il prototipo 2020 della RCV è seriamente danneggiato, lo stesso pilota ne raccoglie i pezzi

13:25 – Petronas Yamaha SRT ha a disposizione il forcellone in carbonio e il parafango anteriore. Gli ultimi aggiornamenti al motore arriveranno per i test a Jerez

13:00 – La classifica dei tempi

12:34 – Caduta per il tester Stefan Bradl, scivolato alla curva 10

12:22 – Nuovo telaio per Honda, Ducati e KTM. Quest’ultimo in particolare, un chassis tubolare in acciaio, diventa di forma più simile a quelli in alluminio utilizzati dalle altre squadre

12:15 – Dani Pedrosa in pista con i colori Tech3

12:09 – Cade anche Iker Lecuona, stavolta alla curva Terol. Pilota subito in piedi per aiutare i commissari a rimuovere la moto

11:56 – Una volta rimossa la moto, si riparte. Quartararo il primo ad uscire, mentre Petrucci, Pedrosa, Pirro e Kallio sono ancora ai box

11:52 – I tempi finora

11:51 – Bandiera rossa in seguito al botto di Smith

11:49 – Incidente per il tester Aprilia Bradley Smith, a terra alla curva 9. Il britannico rassicura tutti con il pollice alto

11:42 – David Muñoz prende ufficialmente il posto di Silvano Galbusera nel box di Valentino Rossi. Il Dottore compie i primi giri con la M1 2019 per poter fare un confronto con il prototipo 2020

11:32 – Ancora fermi ai box tutti i piloti Ducati (tranne il duo Avintia), Quartararo, Pedrosa, Smith, Rins e Kallio. Gli altri, rookie compresi, hanno già completato qualche giro

11:20 – La prima caduta di questi test è quella di Alex Márquez: un ‘tipico incidente da rookie’ alla curva 10. Il pilota viene recuperato dal manager Emilio Alzamora

11:00 – Prima uscita di pista per Brad Binder, all’esordio con la RC16 2019 del Red Bull KTM Factory Racing Team. Alcuni minuti dopo entra in azione anche Alex Márquez, al lavoro nel box LCR con una RCV 2019 completamente nera

10:52 – Ecco una prima immagine della Yamaha M1 2020

10:35 – Karel Abraham il secondo pilota ad entrare in azione. Il team Avintia sembra intenzionato a proseguire con lui anche per la prossima stagione

10:23 – Bradl segna 1’34″4 e continua a girare da solo

10:20 – Per Ducati manca il secondo pilota Pramac Francesco Bagnaia, convalescente da un bizzarro incidente durante le libere del GP di Valencia. Per lui frattura del polso sinistro e trauma cranico

10:14 – Primo a scendere in pista Stefan Bradl con una RCV completamente nera, probabilmente il prototipo 2020

10:12 – Ricordiamo che ci saranno anche vari tester al lavoro. Stefan Bradl nel box Repsol Honda, Dani Pedrosa in Tech3, Mika Kallio per KTM, Michele Pirro per Ducati, Bradley Smith per Aprilia.

10:10 – Temperature ancora troppo basse. Nel paddock c’è attesa per l’ultimo annuncio che dovrebbe completare il puzzle 2020: Johann Zarco accetterà l’ultima offerta di Avintia? Nella giornata di ieri i vertici di Borgo Panigale hanno incontrato il francese per trattare il suo passaggio.

Le gomme per questi test

Primi veri test 2020 anche per Michelin, che fornirà a tutti i piloti la stessa scelta di gomme slick e wet utilizzata nell’ultimo GP. Parliamo di cinque soft, sei medie e cinque hard per l’anteriore, unite a cinque posteriori per le tre mescole. Tre delle soft posteriori però presentano una nuova costruzione, quella recentemente testata a Phillip Island. Non basta, perché la compagnia francese inizia a pensare anche al 2o21: portata anche una media provata in precedenza a Misano, con l’obiettivo di migliorare l’entrata in curva.

MotoGP, anteprima dei test IRTA

Pochi minuti all’inizio del Test MotoGP a Valencia che si snoderà tra martedì 19 novembre e mercoledì 20 novembre. Penultimo impegno dell’anno per la classe regina, lunedì la carovana si sposterà a Jerez per altri due giorni di test IRTA prima della lunga pausa invernale. C’è grande attesa per vedere all’opera Alex Márquez dopo l’annuncio ufficiale arrivato nella giornata di ieri. Il campione della Moto2 occuperà per il momento l’angolo di box di Nakagami nel team di Lucio Cecchinello.

In questo momento le temperature dell’asfalto non superano i 6°C, quindi si dovrà attendere un po’ prima di vedere in azione i piloti della MotoGP. I vari incidenti registrati nelle tre classi nel corso del week-end invitano alla massima prudenza. Valentino Rossi ha sollevato il problema sottolineando il rischio a correre sul circuito Ricardo Tormo in questo periodo dell’anno.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, siluro Puig a Yamaha e Ducati: “Honda è una moto facile”

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Vorrei vedere i dati di Jorge Lorenzo”

Jorge Lorenzo ex pilota MotoGP

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “Su Jorge Lorenzo decisione sbagliata”