MotoGP, freno Brembo Evo

Spy Attitude MotoGP: Nuova pinza Brembo pronta per il 2020?

L'azienda bergamasca è leader indiscussa in MotoGP ma lo sviluppo non si ferma. Ecco la pinza evo che potrebbe essere introdotta nel 2020

26 dicembre 2019 - 11:36

Fino alla fine della stagione 2015, le pinze freno della MotoGP erano in lega di alluminio/litio, soluzione che univa leggerezza e resistenza meccanica. Fondamentalmente, una pinza di questo tipo era più leggera del 10% e più resistente del 5% rispetto a una pinza convenzionale e presentava un solo difetto: era costosa, molto costosa! Dal 2016, le pinze in alluminio / litio sono quindi vietate, per motivi di costo, e Brembo ha rivisto di conseguenza la sua gamma di prodotti per offrire pinze MotoGP in alluminio “puro” di altissima qualità. Esternamente, le differenze sono piuttosto minime e il sovradimensionamento delle parti è appena visibile.

LE DUE SOLUZIONI 2019 

Nel 2019, i team hanno  avuto la scelta tra due modelli, quello che chiameremo “normale” e che equipaggia la stragrande maggioranza dello schieramento.  Oltre a quello chiamato “heavy duty”, cioè rinforzato, particolarmente apprezzato dalla Ducati (vedi foto qui sotto) e da alcuni piloti KTM.  La situazione non era quindi cambiata fino ai primi test invernali del 2020, a Valencia e Jerez, dove i team erano stati invitati a provare un modello completamente nuovo.

L’EVOLUZIONE 2020

Questo, facilmente riconoscibile (nella foto d’apertura), si distingue per più alette di raffreddamento e una massa in notevole riduzione. Infatti non rimane molto materiale attorno ai 4 pistoni. Sarà introdotto nella gamma dal 2020? Solo Brembo lo sa, ma è  sicuro che lo rivedremo il 7 febbraio a Sepang, durante il primo test della MotoGP 2020, se non altro per continuare i test.

BREMBO DOMINA

Per la quarta stagione consecutiva dal ritiro di Nissin, la società bergamasca ha fornito tutti i team nel 2019. Dall’introduzione della categoria MotoGP nel 2002, tutte le 315 gare sono state vinte da motociclette dotate di freni Brembo. Inoltre, dal 1978 al 2001, Brembo ha vinto 185 gare nella categoria 500. E’ stato raggiunto quindi un totale di 500 vittorie in oltre 40 anni di presenza al più alto livello di competizione motociclistica. Brembo è quindi il leader indiscusso della MotoGP, ma non dorme sugli sugli allori.

Leggi qui il testo originale su Paddock-GP

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Cal Crutchlow verso l’addio: “Non corro per lo stipendio”

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP: ecco come urla il motore Aprilia 2020

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, l’evoluzione della Ducati da GP19 a GP20