quartararo motogp

VIDEO MotoGP: Il regolatore di altezza sulla Yamaha di Quartararo

Sabato Fabio Quartararo ha provato al Red Bull Ring il nuovo regolatore di altezza sulla sua Yamaha M1. Ecco come funziona in queste immagini.

16 agosto 2020 - 7:10

Un aspetto tecnico che sta attirando l’attenzione è il nuovo regolatore di altezza Yamaha. Una specie di holeshot 2.0, che Ducati sta adottando già da un po’ e che nello specifico stiamo vedendo in azione al Red Bull Ring sulla M1 di Fabio Quartararo. In pratica, si tratta di un dispositivo che permette di abbassare la moto non solo in partenza, ma anche in uscita di curva, per contrastare il wheeling. Al momento però l’alfiere Petronas SRT non ci sta andando troppo d’accordo…

VIDEO Il dispositivo in azione sulla M1 di Quartararo

“Sinceramente devo dire che è difficile” ha ammesso in conferenza stampa dopo le qualifiche MotoGP. “L’ho inserito, ma non sono molto sicuro: se usato nel modo giusto può tornare utile, altrimenti può anche peggiorare la situazione. Questo sabato l’ho provato e non è stato facile, anche perché non l’avevo utilizzato né a Jerez né a Brno, anche se ce l’ho a disposizione fin dai test in Qatar. L’ho usato anche nel turno di qualifiche e non è andata troppo male, ma abbiamo bisogno di un po’ più di esperienza per capire bene come funziona.”

Maverick Viñales invece per il momento preferisce lasciarlo perdere. “Non lo sto utilizzando perché credo non sia ancora pronto” ha dichiarato. “A Jerez invece l’ho provato tante volte, anche quando ho seguito le Ducati per vedere come funzionava. Per me lo svantaggio principale è in frenata: quando si disinnesta diventa un po’ troppo aggressiva. Penso che dovremo aspettare il test di Misano per testarlo ancora. È comunque un grande miglioramento in partenza: Yamaha ha fatto un ottimo lavoro su questo aspetto.”

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Zarco nel motorhome di Dovizioso: “Inutile discutere”

ai ogura moto3

Moto3: Ai Ogura, sorpasso mondiale. “Sono stato fortunato, gara difficile”

mir motogp

MotoGP: Joan Mir abbonato al podio. “Ci è mancato poco per prendere Fabio…”