MotoGP, Valentino Rossi GP Jerez 2021

MotoGP, Valentino Rossi si consola con Pecco, Franky… e l’Inter

Valentino Rossi senza punti a Jerez, ma sul podio della classe MotoGP applaude Pecco Bagnaia e Franco Morbidelli: "Contenti per la VR46 Academy".

3 maggio 2021 - 8:35

Un altro week-end da archiviare per Valentino Rossi che, dopo quattro gare, vanta appena 4 punti in classifica. Una media drammatica per il veterano della MotoGP che si avvia verso Le Mans e Mugello con una spada di Damocle sul capo. La concorrenza delle nuove generazioni è troppo agguerrita e forse sarà il momento di tirare in barca. Ma la speranza è l’ultima a morire, al box #46 si lavora per trovare la chiave di volta. Meno di un anno fa a Jerez saliva sul podio, adesso la top-3 è un miraggio.

Il problema gomme Michelin è un fattore che il Dottore si trascina dietro da anni. Ma non è l’unico. Il passaggio da Silvano Galbusera e David Munoz non ha sortito gli effetti tecnici sperati. “Non lo so. L’assetto è molto simile sulla carta. La moto non è esattamente la stessa dell’anno scorso. Dovrebbe essere un po’ meglio. Ma ho più problemi ed ero anche più lento rispetto allo scorso anno. Anche le gomme sono le stesse, ma non troviamo lo stesso grip. Anche questo è un punto interrogativo per noi. Tutto può cambiare molto velocemente in MotoGP“.

Aspettando Le Mans…

Scalare posizioni in classifica è questione di decimi e dettagli. Il 17° posto di Jerez pesa come un macigno, superato persino dal fratello Luca Marini. In gara non è riuscito a sorpassare la KTM di Iker Lecuona, ha commesso un errore che lo ha costretto ad andare lungo e perdere posizioni. Ma in nessun momento del Gran Premio è entrato in zona punti. “Ovviamente questi non sono i risultati che ci aspettiamo“. Oggi terrà una giornata di test MotoGP ufficiali a Jerez, nella speranza di provare qualche soluzione per la sua Yamaha M1. Fra meno di due settimane sarà il turno di Le Mans. “Sulla carta è una buona pista perché negli ultimi anni sono andato bene, tranne l’anno scorso quando sono caduto sul bagnato“.

Nel week-end di Jerez Valentino Rossi si consola con la vittoria tricolore della sua Inter e nel vedere due allievi della VR46 Academy sul podio. “C’era tanta Italia su questo podio, anche se non sul gradino più alto. Una doppietta per la Ducati, con Pecco fantastico e in testa al mondiale. Guida molto bene, un altro secondo posto, manca solo la vittoria. Un week-end importante anche per Franco, per lui è stato il primo podio dell’anno, è in grande crescita dopo un inizio difficile. Penso che d’ora in poi sarà molto competitivo. Siamo contenti perché sono due piloti della VR46 Academy sul podio della MotoGP e non è cosa da poco“.

Foto: Getty Images

3 commenti

Mattia B.
9:25, 3 maggio 2021

la situazione del Morbido è paradossale, lui la moto ufficiale non ce l’ha perchè il suo manager, la VR46 , ha preferita darla a se stesso, visti i risultati, o il suo manager si mette la mano sulla consegna e inverte le moto oppure è il caso che il Morbido cambi aria altrimenti rischia di rovinarsi la carriera per far posto ad uno più lento di lui.
Che senso ha fare i complimenti a Franco quando sai di essere tu il primo a impedirgli di avere il materiale migliore?
Vale, grazie per tutti questi anni di successi e per aver portato in alto il nome del motociclismo italiano ma per favore è giunto il momento di farsi da parte.

    Anonimus
    14:46, 3 maggio 2021

    Tu si che sei informato bene….. Morbido non guida la moto ufficiale perché è la stessa Yamaha che non gliela da…. la VR46 non c’entra nulla con queste decisioni.

      Mattia B.
      16:42, 3 maggio 2021

      hai ragione, non sono informato nel dettaglio, però di solito il manager di un pilota fa di tutto perchè il proprio pilota abbia il materiale migliore, se però c’è un conflitto di interessi come in questo caso non credo proprio che la VR46 faccia di tutto affinchè Morbido abbia il materiale migliore a discapito di Vale visto che Yamaha ha sempre detto che non avrebbe mai fatto 4 moto ufficiali.
      La faccia di Razlan Razali è abbastanza eloquete al riguardo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro a Le Mans

MotoGP, Aleix Espargarò deluso: “Le moto factory non si fermano in gara”

bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Uno come Miller è uno stimolo a migliorare”

MotoGP, Jack Miller a Le Mans

MotoGP, Jack Miller re della pioggia: “Non posso crederci, grazie Ducati”