MotoGP, Pablo NIeto

MotoGP, Pablo Nieto a capo del nuovo team di Valentino Rossi

Pablo Nieto sarà team manager del team Aramco VR46 di Valentino Rossi nella prossima stagione MotoGP. La conferma ufficiale arriva da Alessio Salucci.

4 giugno 2021 - 23:08

Giornata di festa per il team SKY VR46 dove si è festeggiato il 41° compleanno di Pablo Nieto. Il team manager spagnolo riveste un ruolo primario all’interno della scuderia di Tavullia, un uomo fidato per Alberto Tebaldi, Alessio Salucci e Valentino Rossi. E’ entrato nelle grazie del Dottore nel corso di una cena: “Ho iniziato con loro grazie a Valentino. Era venuto in Spagna, siamo stati a cena, abbiamo parlato e lui mi ha detto ‘presto lavoreremo insieme’ e poi è arrivata la proposta. Ne sono orgoglioso, anche Cremonini è stato un mio sostenitore…“.

Pablo arriva da una famiglia prestigiosa di piloti, suo padre Angel Nieto è stato 13 volte campione del mondo. A spingerlo tra le fila della VR46 anche Alessio Salucci. “Ci conosciamo dal 1997, l’ho conosciuto con Vale ad un evento di Aprilia. C’era suo cugino Fonsi che ci aveva ospitato a casa sua, dove c’era anche il grande Angel“. Nessuno sembra più indicato a rivestire i panni del team manager anche in Aramco VR46 che dal prossimo anno debutterà in classe regina. “Sarà lui a capo della squadra MotoGP e un po’ di tutto. Io e lui siamo i più operativi nel team, ci confrontiamo tutti i giorni, ha tanta esperienza, sa cosa dire al pilota nel momento giusto. Ci troviamo molto bene”.

Uno spagnolo nella roccaforte del motociclismo italiano, dove gli iberici sono i diretti avversari… Ma non è il caso di Pablo Nieto, rappresenta l’eccezione che conferma la regola. “Il team manager doveva essere italiano, mi ha colpito al Sachsenring mentre lavorava per un altro team. Lo volevo fortemente, serviva un giovane frizzante – ha aggiunto Uccio -. Mi ha detto “vado a casa, cambio passaporto e divento italiano”. Oggi è 3/4 italiano e 1/4 spagnolo“. Parole di lode anche da Luca Marini. Insieme stanno tastando l’aria della MotoGP, prima di approdare nel neo team di Valentino Rossi nel 2022 in sella alla Ducati. “E’ uno di quei team manager che parla moltissimo coi piloti, ha una relazione quasi da amici e questo aiuta per la tranquillità di un pilota“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto3: Snipers Team, addio a Salac. Ad Assen arriva Alberto Surra

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò prova diversamente: “Copierò Marc Marquez”

matsuyama moto3

Moto3: Honda Team Asia a tre punte ad Assen, si rivede Matsuyama