MotoGP, Valentino Rossi pilota Petronas SRT

MotoGP, Valentino Rossi: “I vecchi tempi non torneranno più”

Valentino Rossi ha scritto la storia del Motomondiale a suon' di sfide e rivalità. Ma negli ultimi anni i piloti sono sempre più politicamente corretti. Cosa è cambiato?

14 aprile 2021 - 15:04

Le rivalità della MotoGP hanno regalato pagine di storia e momenti di spettacolo puro ai fan. Valentino Rossi è sicuramente uno di quelli che ha tratto maggior fama e stimoli dagli avversari. Da Sete Gibernau a Max Biaggi, da Jorge Lorenzo a Casey Stoner, fino a Marc Marquez… Il campione di Tavullia ha conquistato il cuore di milioni di tifosi a suon di bagarre, titoli vinti e persi nel finale. Momenti di suspense che hanno messo i brividi agli spettatori in TV e sugli spalti. Gare che restano negli annali del Motomondiale e che forse non torneranno mai più.

Le rivalità di una volta

Dopo i fatti di Sepang del 2015 tra Valentino Rossi e Marc Marquez i duelli acerrimi sono andati scemando. Negli anni successivi Andrea Dovizioso e il Cabroncito hanno dato vita a sfide all’ultima curva, ma sempre nei limiti della diplomazia. Tutto all’insegna del massimo rispetto. “Ho vissuto tutto da solo perché ho corso per così tanto tempo“, ha raccontato il campione di Tavullia. Cosa è cambiato nelle ultime stagioni in MotoGP? “È cambiato perché ora ci sono molte più telecamere. C’è anche molta più pressione dall’esterno“.

Fino a un decennio fa non c’era l’assidua presenza di telecamere come oggi. I momenti salienti venivano ripresi dai fotografi che si contavano sulle dita di due mani. Non c’era il web, né gli smartphone per scattare foto a go-go. Nell’era dei social tutto è sotto controllo, con video e immagini ripetute all’infinito. Anche per noi giornalisti è cambiato il modo di raccontare la MotoGP. “Non puoi più comportarti come allora“, ha aggiunto Valentino Rossi. Ogni gesto compromettente può ritorcersi contro, scatenare polemiche. “Se facessi alcune cose fatte negli anni Novanta oggi ti logorerebbero dopo poche settimane. Devi essere politicamente corretto, o almeno fingere di esserlo. È così che funziona il mondo oggi. Temo che i vecchi tempi non torneranno mai più“.

1 commento

trediciport_13696908
17:20, 14 aprile 2021

Hahahahahh ben venuto negli anta, i vecchi tempi non tornano mai e la nostalgia e sinonimo di vecchiaia, ti capisco bene. Cmq pensavo che ti riferissi a tuoi tempi sul giro e speravo che finalmente ti eri accorto che è impossibile che torni a fare quello che facevi. Detto ciò, mi fa ridere che ogni fine settimana critichi qualcuno per come si comporta in pista e la sua non correttezza e poi ti rendi conto dello cappellate che facevate fino a qualche hanno fa!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi si scusa con i fan: “Vado al massimo, mi dispiace”

motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”

morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Ho forzato i tempi, ma è la scelta giusta”