MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: dedica a Tony Cairoli e Marco Simoncelli

Valentino Rossi, dopo le qualifiche MotoGP di Misano, rivolge un pensiero all'addio di Tony Cairoli al Motocross e a Marco Simoncelli.

19 settembre 2021 - 7:44

Le tribune di Misano già ieri erano colorate di giallo. Valentino Rossi merita il dovuto tributo prima dell’addio alla MotoGP, nonostante continui a inanellare brutte prestazioni. La caduta nelle FP3 prima e nel Q1 lo costringono a partire dall’ultima fila, al fianco del neo compagno di squadra Andrea Dovizioso. Eppure l’entusiasmo dei tifosi non si ferma: a Tavullia lo Yellow Park viene prese d’assalto e il centro è pieno di tifosi per le sfilate di moto d’epoca e i concerti. Peccato che la pandemia costringa l’autodromo ad una capienza di soli 25mila spettatori, con i prati lasciati chiusi. Sarà comunque un grande spettacolo anche visivo, con il giallo dei tantissimi fan che faranno da cornice a questa domenica di gara

Tutti con Pecco

Il week-end in pista è cominciato nel peggiore dei modi. Proprio quando stava migliorando il suo ritmo nelle FP4 è arrivata la seconda caduta. Non resta che sfoderare una prestazione dignitosa e dare il massimo nonostante tutto. Valentino Rossi non si fa illusioni e ci scherza su: “Non credo di poter far molto meglio. Ma son qui e voglio fare il massimo, anche se prenderla in maniera leggera potrebbe essere la scelta giusta“. Onore al Dottore, ma il tifo sarà per tutto il suo allievo Bagnaia che in caso di trionfo potrebbe riaprire il Mondiale. “Pecco e Franco il prossimo anno possono partire per vincere il Mondiale, Pecco può provarci anche quest’anno“.

L’addio di Cairoli

Alla fine del 2021 anche un altro nove volte campione del mondo dirà addio alle moto: Tony Cairoli. In questi giorni è impegnato a Riola Sardo, i due veterani sono legati anche da bei ricordi sulle quattro ruote del Rally di Monza. “Abbiamo avuto una carriera molto simile. Tony ha fatto la differenza nel motocross per molto, molto tempo. Ha vinto nove campionati ed è stato dominante per tutta la stagione, a volte. È stato un grande piacere seguirlo. Lo conosco personalmente. È un peccato, perché è ancora molto veloce. Ma penso anche che il motocross sia molto difficile, ha corso per 18 anni, quindi sono con lui e gli auguro buona fortuna per il resto della sua vita“.

Il ricordo del Sic

Si corre nell’autodromo intitolato a Marco Simoncelli, inevitabile pensare all’amico deceduto nel GP di Sepang 2011. “Mi manca molto Marco. Innanzitutto, come amico perché era davvero divertente e ci siamo divertiti molto insieme. Con lui era sempre molto divertente. Ci manca anche come pilota, perché penso che nel 2012 Marco abbia avuto una grande possibilità di correre su una Honda ufficiale e lottare per il campionato. Ci saremmo potuti divertire molto – ha concluso Valentino Rossi -. D’altra parte penso che la mia Academy sia stata fatta in suo onore, perché il primo pilota che abbiamo aiutato è stato Marco. Era per lui!“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP focus: le corse in Italia fino al Santa Monica/Misano Circuit

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò finisce ancora nel mirino degli haters

agostini mv agusta

Giacomo Agostini, giro d’onore a Misano con la MV Agusta Superveloce AGO