MotoGP, Valentino Rossi GP Le Mans 2021

MotoGP, Valentino Rossi: addio o rinnovo? Summit estivo con Yamaha

Valentino Rossi deciderà il suo futuro da pilota durante la pausa estiva della MotoGP. L'obiettivo del Dottore è continuare anche nella stagione 2022.

18 maggio 2021 - 13:43

La gara MotoGP di Le Mans non ha portato un buon risultato nel box di Valentino Rossi. Si intravedono spiragli di uscita da un periodo piuttosto oscuro, con 9 punti in classifica dopo 5 GP. Poi la pioggia del week-end francese, la collisione con Pol Espargarò e Franco Morbidelli, il flag-to-flag si sono rivelati fatali per rincorrere il gruppo di testa. A intimorire il campione di Tavullia non è tanto il bagnato, quanto le condizioni miste, dover correre sul bagnato con le slick o il contrario. “Preferisco di più la corsa lunga 45 minuti, perché puoi prendere il tuo ritmo, puoi prendere la tua strategia“.

Nel test di Jerez ha scovato alcune carte interessanti per il suo gioco in sella alla Yamaha M1. Da Iwata è arrivato un nuovo forcellone in carbonio, ma il miglioramento è venuto principalmente dal bilanciamento della moto e dalla messa a punto della forcella. Questi elementi gli garantiscono un ingresso in curva più agevole. “Speriamo di avere questo feeling anche al Mugello“. Sarà la gara decisiva per il suo futuro da pilota? Forse no, perché tra Valentino Rossi, Yamaha e Petronas il faccia a faccia ci sarà soltanto durante la pausa estiva.

Estate bollente per i fan di Vale

In vista della sua MotoGP di casa al Mugello, Valentino Rossi conferma che una decisione sul suo futuro sarà probabilmente presa durante la pausa estiva. Italia, Catalunya, Sachsenring, Assen: servono buoni risultati per centrare l’obiettivo del rinnovo fino al termine della stagione MotoGP 2022. In un’intervista al canale televisivo indonesiano Trans7 il Dottore fissa una data approssimativa per l’annuncio. “Dopo nove gare abbiamo la pausa estiva e penso che deciderò per il prossimo anno in quel periodo“. Lo stop del Mondiale va dal 27 giugno al 5 agosto, in questo lasso di tempo incontrerà i vertici Yamaha e Petronas e deciderà se appendere il casco al chiodo o proseguire.

Il suo team VR46 si legherà a Ducati, improbabile immaginare di vederlo in sella ad una Desmosedici. L’augurio è di poter correre sul circuito di Mandalika nel marzo del prossimo anno. “Sarei contento di poter correre anche nel 2022 e venire in Indonesia, ma dobbiamo aspettare i risultati e se saprò essere competitivo. In questo momento non posso promettere nulla, ma cercherò di esserci nel 2022. Sarà molto impegnativo perché in Indonesia fa molto caldo – ha aggiunto Valentino Rossi -. Ho corso in Indonesia nel ’96 e nel ’97 e ricordo che forse è più caldo della Malesia! Ma il mare è molto vicino, quindi se fa troppo caldo andremo a mare!“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, uragano Marc Marquez: una vittoria “strappalacrime”